Strangola la moglie, poi soffoca una figlia con il cuscino e l’altra con il filo del telefono

L'uomo ha provato ad incolpare del delitto dei presunti rapinatori che lo avrebbero anche derubato, ma la verità è che gli omicidi sono stati commessi da lui sopo aver perso i soldi, in quanto non voleva veder vivere la famiglia in povertà

Pubblicato da Redazione Lunedì 25 giugno 2018

Duplice omicidio in Gran Bretagna uomo uccide moglie e figlia. Arrestato
Le indagini della polizia hanno svelato dettagli scioccanti riguardo un brutale assassinio che ha avuto luogo in Egitto durante una partita dei mondiali la scorsa settimana. Mentre la nazionale egiziana giocava contro la Russia, un padre ha assassinato la moglie e le due figlie di 11 e 14 anni.
L’uomo, figlio di un noto attore egiziano, è stato arrestato dopo che la polizia ha ricevuto una segnalazione riguardo un uomo che avrebbe trovato moglie e figlie morte.
Dopo aver indagato, le forze dell’ordine hanno scoperto che a commettere il delitto era stato il padre.
I dettagli sono raccapriccianti: l’uomo avrebbe spinto la moglie nella loro stanza chiudendo la porta a chiave per poi strangolare la donna. In seguito è andato nella camera delle bambine e ha soffocato la prima con un cuscino, mentre la seconda è stata strangolata con il filo del telefono.
Nel tentativo di farla franca, l’uomo aveva dichiarato di essere stato derubato, cercando di addossare le colpa del triplice omicidio a dei presunti rapinatori.
Dalle indagini invece è risultato che l’uomo avesse perso tutti i suoi soldi giocando in borsa e non voleva che la sua famiglia soffrisse la povertà, per questo ha deciso di uccidere moglie e figlie.
Alcune fonti hanno poi rivelato che l’uomo soffriva di problemi mentali da 6 anni.