Bambino di 7 anni morso da una zecca: danni cerebrali permanenti

La madre del minore ha parlato del caso che ha sconvolto la vita della sua famiglia. Il figlio ha sviluppato la malattia di Lyme, dopo quanto accaduto nel suo giardino di casa.

Pubblicato da Redazione Venerdì 15 giugno 2018

Mississippi il morso di una zecca ha paralizzato una bambina di 5 anni per 12 ore

Un bambino di 7 anni, morso da una zecca, ha subito danni cerebrali permanenti. Il minore ha sviluppato la malattia di Lyme, dopo quanto accaduto nel giardino di casa, in cui stava giocando. Il fatto è accaduto in Scozia, e il quadro clinico è sensibilmente peggiorato nel tempo. Soffre di perdita di memoria, ha problemi cognitivi e di afasia, il tutto per una zecca infetta.
Non c’è più nulla del ragazzino spensierato di un tempo: il bambino è completamente cambiato, preda di devastanti dolori e costretto a una vita di grandi privazioni.
L’esordio della malattia sarebbe avvenuto a poche settimane dal contatto con la zecca. A questo complesso spettro di sintomi si è aggiunta anche una sindrome depressiva.
Nel maggio 2017, la madre del piccolo ha temuto il peggio: la temperatura corporea era salita a 40 gradi, con gonfiore delle ghiandole sul collo ed eruzione cutanea sul lato sinistro della testa.
Letargico e confuso, il bambino non riusciva più a stare in piedi. Nonostante la somministrazione di paracetamolo, le condizioni non accennavano a migliorare.
Poco dopo, il minore è stato colpito da una paralisi di Bell, che ha colpito parzialmente il volto e, tra le cause, ha la presenza di un’infezione. Pochi giorni dopo il ricovero e le dimissioni, la paralisi facciale completa.
Questa è stata poi individuata come chiaro sintomo della malattia di Lyme, con subentro di una meningite batterica.

Testo a cura di Giovanna Tedde