Nonnina dona gli organi: salvati 4 pazienti tra cui un bimbo di un anno

I famigliari della donna hanno deciso di donare reni e fegato: quest'ultimo è stato diviso in due e ha donato nuova speranza a un bambino e a un adulto

Pubblicato da Redazione Giovedì 14 giugno 2018

nonna dona organi ospedale prato
ANSA / foto

Una nonnina di Prato è morta a 78 anni nell’ospedale di Santo Stefano. I famigliari della donna hanno deciso di permettere a una parte della scomparsa di continuare a vivere autorizzando l’espianto degli organi.
Reni e fegato della 78enne sono stati donati, permettendo così di salvare la vita a 4 pazienti in attesa di trapianto.
A ritrovare la speranza anche un bambino di solo un anno, che ha ricevuto parte del fegato della nonnina.
Questo organo infatti ha grandi proprietà autorigenerative ed è stato diviso in due per mezzo di un intervento che si chiama split-liver, che permette di ottenere due porzioni di diverse dimensioni: quella più piccola è stata donata al bambino, quella più grande a un adulto.
L’intervento è durato molte ore e ha visto l’alternarsi in sala operatoria di due team composti da 8 professionisti del centro trapianti.