Carabiniere forestale incendia la casa con dentro la figlia e i genitori

Il movente sarebbe legato alla recente separazione dalla moglie, che non avrebbe mai accettato. Immediato l'intervento dei Vigili del fuoco di Brescia e Sale Marasino.

Pubblicato da Redazione Lunedì 24 settembre 2018

casa in fiamme
Di Photosbyjam/Shutterstock.com / foto

Un carabiniere forestale è stato arrestato per aver dato fuoco all’abitazione di Passirano, Brescia, che condivideva con figlia e genitori. Secondo le ricostruzioni, a muoverlo sarebbe stato un raptus per la separazione dalla moglie, che non avrebbe mai accettato.

A causa di questa situazione familiare avrebbe recentemente usufruito di un periodo di congedo dall’Arma per malattia.

Dentro la casa erano presenti la figlia e i nonni della piccola, scampati miracolosamente al dramma. Pochi giorni prima del folle gesto avrebbe manifestato segni di irrequietezza che hanno indotto i colleghi a intervenire, rischiando di essere arrestato.

Per domare le fiamme divampate al secondo piano della palazzina di via don Minzoni si è reso necessario l’intervento dei Vigili del fuoco di Brescia e Sale Marasino.