Bari, bimba di 13 mesi morta a causa della Seu: terzo caso di decesso del 2018

La Sindrome Emolitica-Uremica provoca anemia e insufficienza renale ed è causata da una complicanza di un'infezione intestinale dovuta all'Escherichia Coli

Pubblicato da Redazione Lunedì 18 giugno 2018

ospedale Bari
ANSA / foto
Era stata ricoverata solo da 3 giorni la piccola di 13 mesi di Lucera che ha perso la vita a causa della Sindrome emolitico uremica (Seu). La bambina, ricoverata presso il reparto di Rianimazione dell’ospedale pediatrico ‘Giovanni XXIII’ di Bari, purtroppo non ce la fatta. Già arrivata in condizioni critiche in elisoccorso, è stata sottoposta a dialisi ed ecmo, ma non ha superato la malattia. Questo è il terzo caso di decesso, in Puglia, registrato in un anno a causa della Seu.

Bambina di 13 mesi ricoverata per Seu: scattano i controlli a tappeto per l’Escherichia Coli

Una bimba di 13 mesi è stata ricoverata in gravi condizioni all’ospedale Giovanni XXIII di Bari in quanto affetta da Seu (Sindrome Emolitico-Uremica), una malattia acuta rara che provoca anemia e insufficienza renale ed è di solito conseguenza di una complicanza di un’infezione intestinale da Escherichia Coli.
L’infezione viene di solito trasmessa mangiando un alimento contaminato ma è possibile anche contrarla attraverso il contatto con animali infetti o un ambiente in cui è presente il batterio.
Per questo motivo sono partiti i controlli a tappeto sui cibi ingeriti dalla bambina di Lucera, in provincia di Foggia, e anche gli accertamenti sull’acqua di mare nella località dove la piccola si era recata con la famiglia.
L’unità di crisi è stata convocata per ricostruire gli spostamenti della piccola negli ultimi dieci giorni e la provenienza di tutti gli alimenti che ha ingerito.
Caseifici, allevamenti ed esercizi commerciali saranno ispezionati con attenzione su disposizione della Asl, onde evitare altri contagi.