Bambina ustionata alle gambe: i genitori volevano imbarcarla lo stesso per le vacanze

La piccola di 6 anni ha riportato ustioni di secondo e terzo grado fortunatamente su una porzione ridotta di pelle degli arti superiori e inferiori. Non è ancora stato chiarito come la bimba si sia provocata le bruciature

Pubblicato da Redazione Venerdì 20 luglio 2018

Bambina ustionata alle gambe i genitori volevano imbarcarla lo stesso per le vacanze

Momenti di tensione al porto di Ancona: una bambina di 6 anni con ustioni di secondo e terzo grado, distribuite fortunatamente su una porzione limitata di pelle degli arti superiori e inferiori è stata soccorsa almeno 4 ore dopo che le bruciature sono state provocate. I genitori stranieri in un inglese poco comprensibile hanno chiesto aiuto spiegando che la figlia si era ustionata con dell’acqua bollente, tuttavia non hanno chiarito la dinamica dell’incidente.

Il fatto sarebbe accaduto intorno alle 7 del mattino: la famiglia si trovava sulla banchina del porto di Ancona in attesa di imbarcarsi verso la Grecia o l’Albania, non è stato chiarito, quindi ha sperato che le ustioni riportate dalla piccola non fossero poi così gravi. Invece la situazione è precipitata: a un certo punto sulla pelle della bambina sono comparse bolle enormi e di colore scuro. La sofferenza della piccola è diventata quindi insopportabile, così i genitori sono stati costretti a chiedere aiuto. Immediato l’intervento del 118 che ha effettuato i primi soccorsi sul posto e poi ha trasportato la bambina all’ospedale Salesi.

Si indaga sull’accaduto, la dinamica dell’incidente è ancora tutta da chiarire.