Terrorismo islamico

Il terrorismo islamico è un tipo di terrorismo religioso che cerca di smantellare i fondamenti della cultura occidentale attraverso attentati politici che colpiscono i luoghi simbolo di quelli che loro chiamano "gli infedeli". Dopo l'11 settembre e l'attentato alle Torri Gemelle, tutti sanno di cosa stiamo parlando. I tipi di attentati sono spesso dinamitardi, attraverso l'utilizzo di soldati kamikaze che si fanno esplodere, oppure dirottamenti aerei o ancora sparatorie. Nell'ultimo anno abbiamo assistito ai fatti di Parigi, allo stadio e al Bataclan, e recentemente a Orlando, al Pulse, un locale gay, dove hanno perso la vita 50 persone.

Attentato Berlino, la testimonianza di Arianna che vive nella capitale tedesca: “Prima o poi sarebbe successo”

Attentato Berlino, la testimonianza di Arianna che vive nella capitale tedesca: “Prima o poi sarebbe successo”

Berlino a lutto il giorno dopo la strage in cui un camion si è scagliato contro la folla al mercatino di Natale di Breitscheidplatz causando 12 vittime e 48 feriti gravi. L’arrestato è un migrante pakistano di 23 anni che sarebbe entrato in Germania, seguendo la rotta balcanica, lo scorso febbraio come richiedente asilo. Qui la testimonianza di Arianna, 29enne toscana che da tre anni vive a Berlino. La sensazione è che "prima o poi sarebbe successo, come a Nizza, come a Parigi". Nonostante il lutto e lo shock, l'esortazione è di andare avanti, non cedere alla paura.

Una guerrigliera curda al comando contro l’Isis: dà il via all’offensiva per la conquista di Raqqa

Una guerrigliera curda al comando contro l’Isis: dà il via all’offensiva per la conquista di Raqqa

E’ stata una donna a dare il via all’offensiva per la riconquista di Raqqa, città siriana caduta nelle mani dell’Isis nel gennaio 2014. L’operazione di liberazione chiamata “Ira dell’Eufrate” è stata annunciata dalla guerrigliera curda, Jihan Sheikh Ahmad. Il ruolo delle donne nella lotta contro l'Isis è fondamentale: da anni combattono come gli uomini e la loro presenza spaventa il Califfato, perchè un combattente ucciso da una donna è disonorato.

Premio Sakharov 2016: a vincere due donne yazide ex schiave dell’Isis

Premio Sakharov 2016: a vincere due donne yazide ex schiave dell’Isis

Il premio Sakharov 2016 è stato vinto da due donne yazide ex schiave dell’Isis: Nadia Murad Basee e Lamiya Aji Bashar. Il premio è stato loro consegnato a Strasburgo dal presidente Martin Schulz. Le due giovani irachene provengono da Kocho, uno dei villaggi iracheni vicino Sinjar distrutto dalle truppe dell’Isis nell’estate del 2014 e sono state prima rapite e poi seviziate dai miliziani.

Strage di Orlando: la mamma che ha salvato la vita a uno degli 11 figli

Strage di Orlando: la mamma che ha salvato la vita a uno degli 11 figli

Tra le 49 vittime della strage di Orlando al locale gay, c'è Brenda Lee Marquez, che è stata uccisa salvando suo figlio da due spari mortali. Erano insieme al Pulse, lei e uno degli 11 figli che aveva, quando Omar Mateen ha iniziato a sparare. Lei lo ha coperto con il suo corpo e gli ha salvato la vita. La donna, giovane e combattiva, aveva già sconfitto due volte il cancro e tutti la ricordano come piena di vita e molto altruista.

Pagina 1 di 1