Politica internazionale

Susanne Thier, chi è la fidanzata di Sebastian Kurz, il nuovo premier austriaco

Susanne Thier, chi è la fidanzata di Sebastian Kurz, il nuovo premier austriaco

Chi è Susanne Thier, che a soli 26 anni è diventata la nuova First Lady austriaca. Fidanzata dai tempi del liceo con Sebastian Kurz, il nuovo Primo Ministro austriaco, lavora presso il Ministero delle Finanze. Da sempre grande sostenitrice de fidanzato, con il quale convive già da tempo, Susanne si sta preparando al nuovo ruolo studiando inglese e francese

Melania Trump: giacca e cravatta all’incontro con i Trudeau

Melania Trump: giacca e cravatta all’incontro con i Trudeau

Melania Trump in giacca e cravatta all'incontro con i Trudeau alla Casa Bianca: la scelta del look garçon incuriosisce e, tra le righe, sembra voler sottolineare una voluta distanza tra i due Paesi, i cui rapporti restano ancora tesi sul piano commerciale.

Pace in Medioriente: migliaia di donne in marcia per chiedere accordi

Pace in Medioriente: migliaia di donne in marcia per chiedere accordi

L'organizzazione Women Wage Peace ( Le donne fanno la pace) ha organizzato una marcia di due settimane per dire stop alla violenza e manifestare a favore della pace in Medio Oriente. Migliaia di donne israeliane e palestinesi hanno marciato assieme per chiedere accordi di pace ai politici del mondo e far sentire la loro voce. Due settimane di dibattiti ed eventi, terminati a Gerusalemme dove verrà inaugurato un parlamento femminile

Referendum Catalogna, i motivi e le reazioni sull’indipendenza

Referendum Catalogna, i motivi e le reazioni sull’indipendenza

Quali sono i motivi alla base del referendum per l'indipendenza della Catalogna? Le ragioni affondano nella storia millenaria del Paese, in un attrito tra governo centrale e regione autonoma che si traduce facilmente in guerriglia urbana. Forti le reazioni a livello internazionale.

Referendum Catalogna 2017: 800 feriti e repressione violenta

Referendum Catalogna 2017: 800 feriti e repressione violenta

Il governo Rajoy contro il referendum sull'indipendenza della Catalogna: il bilancio dei gravissimi scontri tra Guardia Civil e cittadini ha provocato il ferimento di oltre 800 persone. Chiusi 400 seggi, il Sì alla secessione vola al 90%.