Perdite vaginali

Nonostante vengano spesso sottovalutate, le perdite vaginali sono un indicatore molto importante per conoscere lo stato di salute del corpo femminile. Le perdite vaginali si presentano molto spesso nella vita di una donna e, nella maggior parte dei casi, sono manifestazioni fisiologiche del tutto normali. Le perdite bianche, infatti, servono a regolare l'equilibrio dell'ambiente vaginale e non devono destare preoccupazione: queste perdite trasparenti o biancastre sono più frequenti durante l'ovulazione, abbondanti durante la gravidanza e più rare in menopausa. Tuttavia, esistono altre tipologie di perdite vaginali a cui è bene prestare particolare attenzione: le perdite gialle sono il più delle volte spia di un'infezione in corso, mentre le perdite marroni, il cosiddetto spotting di tipo ematico, possono indicare semplici squilibri ormonali ma anche patologie più gravi come l'endometriosi. A seconda dell'odore e della consistenza, le perdite vaginali possono, quindi, fornire una serie di informazioni utili a salvaguardare la salute intima femminile.

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Pourfemme, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.