Crostata con marmellata

crostata di marmellata

  • facile
  • 40 minuti
  • 6 Persone
  • 350/persona

crostata di marmellata
La crostata di marmellata è il dolce casalingo per eccellenza. Una torta buona e genuina, meno calorica di quella di nutella, da preparare completamente a mano, seguendo alcuni semplici accorgimenti. Anche la marmellata che andrete ad utilizzare per la farcitura usatela artigianale. Ovviamente potete scegliere la marmellata che preferite, magari di frutta di stagione. Le varianti sono tante e tutte buonissime.

Ingredienti

  • Farina 300 gr
  • Zucchero 120 gr
  • Burro 150 gr
  • Uova 3
  • Sale 1 pizzico
  • Marmellata 1 vasetto

Preparazione

  1. Preparate la farina sulla spianatoia con un pizzico di sale e la scorza del limone grattugiato. Fate un buco al centro e versateci 1 uovo intero e due tuorli, lo zucchero ed il burro a scaglie.

  2. Impastate quindi velocemente fatene una pallina ed alla fine avvolgetela in una pellicola trasparente, riponendola in frigorifero per almeno mezz'ora circa. Nel frattempo preparate la teglia imburrandola o rivestendola di carta da forno e portate il forno a temperatura media.

  3. Prendete l'impasto, stendetene velocemente i 3/4 col matterello ed avvolgete la sfoglia intorno ad esso. Stendete anche l'impasto rimanente che andrà a formare le strisce superiori. Srotolate la sfoglia direttamente sulla teglia imburrata ed eliminate la pasta in eccesso, che utilizzerete per decorare i bordi.

  4. Coprite questa base con la marmellata (200 gr. dovrebbero essere sufficienti). Tagliate una decina di strisce dalla sfoglia rimasta ed intrecciatele sulla marmellata. Ripiegate leggermente i bordi esterni dell'impasto verso l'interno ed infornate a 180° per 30 minuti circa.

Consigli

Crostata crema e marmellata
Servire tiepida, se lo preferite dopo aver spolverizzato con zucchero a velo.
Alcuni accorgimenti
fetta di crostata di marmellata di albicocca
Ricordatevi che per realizzare una buona crostata occorre lavorare velocemente l’impasto, perchè il calore delle mani scalda troppo il burro e questo avrebbe l’effetto di rendere l’impasto elastico, mentre la pasta frolla della crostata deve essere molto friabile. Una piccola variante prevede l’uso del lievito nell’impasto così da rendere la crostata più morbida e più alta. Basta però un solo cucchiaino.
 
Da non perdere