David Beckham con giacca e cravatta nera

Foto Getty Images | Anthony Harvey

1 di 30

David Beckham ai British Fashion Awards nel 2015 a Londra

David Beckham non ha bisogno di presentazioni: è un ex calciatore, filantropo, imprenditore e dirigente sportivo dell’Inter Miami. Ha giocato per il Manchester United, l'Inghilterra, il Real Madrid, il Milan e per l’L.A Galaxy. È sposato con la stilista ed ex cantante delle Spice Girls Victoria Beckham. È stato un fenomeno calcistico, una leggenda ineguagliabile. Ha iniziato a 16 anni e la sua carriera è durata ben 21 anni. Nel 1999 ha portato il Manchester United al titolo di Premier League e ha vinto la Champions League. Nel 2007, ha firmato un quinquennale per la cifra da capogiro di 250 milioni di dollari con LA Galaxy. Nel maggio del 2013 infine si è ritirato. Nel 2012, Beckham si è avventurato in una nuova impresa commerciale, avviando una linea di intimo per la società H&M. Nell'ambito della campagna di marketing di Beckham con H&M, sono state installate a New York City sei statue da 10 piedi della stella del calcio in mutande; altri furono installati a Los Angeles e San Francisco. Nel 2013, è diventato lo sportivo più ricco d'Inghilterra, guadagnando oltre 46 milioni di dollari all'anno. Beckham è stato coinvolto in numerose opere di beneficenza nel corso degli anni, in particolare come ambasciatore dell'UNICEF nel Regno Unito nel campo del rapporto dei bambini e lo sport. E la vita privata non è meno fortunata: nel 1997, David conosce Victoria Adams, nota anche come "Posh Spice" delle Spice Girls. I due si innamorarono e il 4 marzo 1999 ebbero il loro primo figlio che chiamarono Brooklyn Joseph. Due mesi dopo, Beckham e Victoria si sono sposati con un sontuoso matrimonio da 800.000 dollari in un castello fuori Dublino, in Irlanda. Ad oggi, la coppia ha 4 bellissimi figli: Brooklyn, Romeo, Cruz e Harper.

1 di 30

David Beckham, le foto più belle

© 2005-2020 Deva Connection s.r.l - Tutti i diritti riservati.

Pourfemme, supplemento alla testata giornalistica NanoPress.it registrata presso il Tribunale di Roma n° 2 del 16 gennaio 2020.