William e Kate: partita la caccia all'assistente personale perfetto

Le candidature saranno aperte fino all'11 aprile e si cercano capacità organizzative, comunicative e grande discrezione

Catherine, duchessa di Cambridge e principe William, duca di Cambridge si rifugiano sotto l'ombrello mentre frequentano il primo giorno del Royal Ascot all'ippodromo di Ascot il 18 giugno 2019 ad Ascot, in Inghilterra

Foto Getty Images | Max Mumby/Indigo

Sul sito dedicato agli annunci di lavoro “reali” ne è comparso recentemente uno nuovo: si cerca in maniera urgente un assistente personale altamente qualificato ed estremamente riservato per lavorare a stretto contatto con la Royal Family, in particolare i duchi di Cambridge, ovvero William e Kate, e del principe di Galles e della duchessa di Cornovaglia, rispettivamente Carlo e Camilla.

La figura ricercata avrà il compito di organizzare gli appuntamenti, gestire incontri, eventi e anche viaggi, occuparsi di telefonate, lettere, e-mail e tutte le comunicazioni, rimanendo nell’ombra e permettendo al meccanismo di filare liscio come l’olio. Insomma, l’assistente o segretario personale di William e Kate dovrà essere un tuttofare, con grandi capacità organizzative e comunicative per potersi prendere carico di tutte le incombenze e le relazioni esterne della famiglia, nonché della fitta agenda di impegni.

William e Kate vogliono un assistente estremamente riservato

Caratteristica che dovrà avere l’assistente, decisamente non poco trascurabile, è la discrezione. Nell’annuncio si legge: “La capacità di mantenere la riservatezza e di esercitare la discrezione in ogni momento è essenziale“.

La casa reale inglese cerca da anni di contrastare clamore e gossip, con poco successo visto anche la recente intervista di Meghan e Harry concessa a Oprah Winfrey e tutto quello che ne è derivato. Quello che sicuramente non vogliono più leggere dalle parti della Regina Elisabetta è l’ennesimo titolo di qualche tabloid con protagonista i Windosor e tutto ciò che gira loro attorno, magari che recita “La confessione dell’assistente reale” o “L’assistente personale di William e Kate racconta tutti i retroscena della Corona“.

Le candidature saranno aperte fino al 11 aprile, quando l’onnipresente staff  della Corona, quello per altro accusato di razzismo nei confronti di Meghan, scremerà le centinaia di migliaia di candidature arrivate. Il prescelto ricoprirà un ruolo fondamentale affinché The Firm, ovvero l’impresa della famiglia reale, possa procedere senza intoppi nel ricoprire il suo ruolo istituzionale lontano dai pettegolezzi.

Parole di Carlotta Tosoni