Vivienne Westwood x Eastpak: la stilista conferma il suo impegno per una moda più etica

La stilista collabora col brand celebre per i suoi zaini per una collezione dedicata agli oceani. Sarà disponibile dal 2 novembre

La stilista Vivienne Westwood

Foto Getty Images | Jeff Spicer

Vivienne Westwood è una delle stiliste più impegnate del panorama internazionale. Convinta ambientalista, affonda le sue radici nel punk dal quale non si è mai discostata. A 79 anni continua a scendere in piazza e a battersi per il pianeta: un attivismo che vediamo anche nelle sue collezioni. Infatti, quest’anno celebra i dieci della collaborazione con il programma Ethical Fashion Initiative dell’International Trade Center delle Nazioni Unite e dell’Organizzazione Mondiale del Commercio.

Vivienne Westwood x Eastpak

Se uno pensa a Eastpak, la mente va subito a zaini e accessori completamente in naylon plastica: cosa c’entra il brand americano, sportuico e informale, con la Westwood? C’entra eccome: la capsule collection Vivienne Westwood x Eastpak urla “Save our oceans“.

Disponibile dal prossimo 2 novembre, la collezione è un inno alla sostenibilità e all’utilizzo della plastica riciclata, con cui sono realizzati i 5 pezzi che la compongono: una borsa a tracolla (VW The One), un marsupio (VW Bane), un trolley (VW Tranverz S) e due zaini (VW Padded e VW Jessica), i prezzi andranno dai 75 ai 190 euro. Tutti modelli erano già presenti nella gamma Eastpak, tranne VW Jessica, un ibrido tra uno zaino e una borsa, e sono stati dunque reinventati dalla stilista punk. A caratterizzarli oltre allo slogan scritto a caratteri cubitali, è la bellissima stampa con cui sono realizzati: la Sea creatures, ideata dalla Westwood quindici anni fa, che si rifà alle illustrazioni ottocentesche.

Lo slogan nella moda

Come Katharine Hamnett con le sue t shirt con imperativi a tutta pagina (la più celebre, la “Choose life” indossata da George Michael nel video di “Wake me up before you go-go”) che da oltre trent’anni fondono moda e politica, o il femminismo nudo e crudo di Maria Grazia Chiuri per Dior, anche Vivienne Westwood sceglie la forza dello slogan. Chiaro, diretto e in stampatello: la moda deve farsi portatrice di un messaggio, ma non solo: deve anche fare.

Parole di Alanews