Gli rubano l’orologio da 12mila euro: la moglie insegue i ladri e ferma quello sbagliato

La cronaca di uno scippo finita con un epilogo roseo ma solo a metà: la donna, che si era coraggiosamente messa all'inseguimento dei due malviventi, è riuscita solo in parte nell'impresa. Ha bloccato il ladro sbagliato.

da , il

    ladro sbagliato

    Scippo con epilogo singolare a Milano: un 58enne derubato del suo orologio da 12mila euro, la moglie insegue i ladri e ferma quello sbagliato. Questa la cronaca di un esito per metà positivo e per metà da vero e proprio ‘amaro in bocca’. Il malcapitato non ha potuto recuperare l’oggetto di valore perché il secondo malvivente è riuscito a fuggire.

    Due uomini lo hanno scaraventato a terra, riuscendo a sottrargli l’orologio da 12mila euro. La moglie, in un impeto di coraggio, si è messa a inseguire i malviventi sino a bloccarne uno, anche grazie all’intervento di alcuni passanti. Peccato, però, che si trattasse del ladro ‘sbagliato’: non aveva lui la refurtiva, sparita nel nulla nelle tasche del secondo criminale.

    Il fatto è accaduto nella serata di giovedì scorso, in via delle Erbe, zona Brera, a Milano. Vittima un 58enne coreano, che si è visto derubato di un Jaeger-LeCoultre del valore di circa 12mila euro. Passeggiava in strada con la moglie, poco dopo le 20, quando la banda è entrata in azione. Solo uno dei due è stato fermato, proprio grazie alla provvidenziale reazione della moglie del malcapitato. L’accusa è rapina in concorso.

    Napoli, rapina una ragazzina: lei lo picchia e lo fa arrestare

    napoli scippata

    Scippo con sorpresa a Napoli, dove una ragazzina di 16 anni stava passeggiando in corso Umberto I, nel centro storico, quando uno straniero le ha strappato l’iPhone dalle mani.

    Il rapinatore pensava probabilmente di avere sotto mano una facile preda, ma la ragazzina ha reagito e ha iniziato a picchiare l’uomo impedendogli la fuga.

    Inoltre, le sue grida hanno richiamato l’attenzione di sue poliziotti che si trovavano poco distanti.

    Gli agenti sono intervenuti e hanno avuto una colluttazione con il rapinatore, ma alla fine sono riusciti ad arrestarlo.

    Poliziotti e ragazzina sono finiti in ospedale: gli uomini hanno riportato delle contusioni a braccia e spalle e una prognosi di 7 giorni, la 16enne invece se l’è cavata con 3 giorni per lesioni all’addome.