Violenza sulle donne, gli approcci e i dialoghi ironici tra le parti intime

In materia di violenza sulle donne è stata lanciata una campagna social internazionale contro lo stupro e le violenze di genere denominata Project Consent.

Pubblicato da Domenico Giampetruzzi Venerdì 4 marzo 2016

Violenza sulle donne, gli approcci e i dialoghi ironici tra le parti intime

La violenza sulle donne è una delle piaghe più terribili e atroci della società contemporanea. Purtroppo ogni giorno sia in Italia sia nel resto del mondo tantissime donne subiscono violenza fisica, psicologica o sessuale. Nella maggior parte dei casi gli aguzzini sono proprio i mariti, i partner e i parenti. Stupri, violenze psicologiche e stalking nei confronti delle donne rappresentano un fenomeno che sembra essere inarrestabile e irrefrenabile. Tantissimi progetti e numerose iniziative vengono promosse in tutto il mondo per cercare di sensibilizzare l’opinione pubblica e la comunità internazionale. Uno degli ultimi progetti che è stato lanciato dal movimento no profit Project Consent è il “Consent is simple. If it’s not yes, it’s no”.
E’ un’iniziativa molto originale e particolare che è stata lanciata sulla piattaforma Youtube e sui social network con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica internazionale nella lotta contro gli stupri e le violenze di genere. Una campagna social contro ogni tipo di violenza che si sofferma e si fonda principalmente sul consenso e sul suo significato che è abbastanza semplice ed elementare, ma al tempo stesso molto importante. Tre video di breve durata in cui si rappresentano tre situazioni, fatti, situazioni o circostanze verosimili con protagonisti una vagina, un pene, una mano, un fondoschiena e un seno. Nel primo video presente in alto, i due “attori” sono una vagina e un pene che si trovano in discoteca. I due ballano e si divertono nel locale. Tra un ballo scatenato e l’altro, il pene coglie l’occasione per cercare un approccio sessuale. La vagina nega il consenso e rifiuta categoricamente.

GUARDA I DATI SULLA VIOLENZA SULLE DONNE IN ITALIA

Nel secondo video lanciato dall’organizzazione no profit Project Consent, i protagonisti sono un fondoschiena e un pene. I due si incontrano casualmente per strada. Il pene si avvicina al fondoschiena e senza dire neanche una parola pretende un rapporto sessuale. Il fondoschiena reagisce prontamente e rifiuta ogni contatto.

LEGGI GLI ULTIMI CASI DI FEMMINICIDIO IN ITALIA

Nel terzo video della campagna social “Consent is simple. If it’s not yes, it’s no”, gli attori protagonisti sono un seno e una mano. I due si trovano a chiacchierare e tra una battuta e l’altra scoppiano a ridere. Grosse e grasse risate che si concludono con la mano che approfitta dell’occasione per afferrare il seno. Quest’ultimo respinge con fermezza le avances della mano perché come recita lo slogan dell’iniziativa: “Una risata non è un sì”.

SEGUI LA PAGINA FACEBOOK CHE CONTRASTA LA VIOLENZA SULLE DONNE

Vedi anche: