Violentò due bambini di 10 e 4 anni: 86enne non sconterà la pena

Condannato a 15 anni di reclusione, oggi 86enne, l'uomo non passerà nemmeno un giorno dietro le sbarre: secondo i giudici, le sue condizioni di salute sono incompatibili con il regime detentivo.

prigione

Foto: Pixabay

Oggi John Joe Kiernan sembra un 86enne come tanti, ma è stato appena condannato a 15 anni di carcere per aver stuprato due bambini di 10 e 4 anni. Violenze consumate quasi 60 anni fa, per cui soltanto adesso (dopo la denuncia delle vittime) si è arrivati a una sentenza. La decisione dei giudici, però, fa discutere.

‘Troppo vecchio e malato’, niente carcere

John Joe Kiernan, 86enne irlandese, era quasi 30enne quando abusò di due fratellini di 10 e 4 anni. Stupri che le vittime hanno trovato il coraggio di denunciare dopo decenni, e per i quali è arrivata una condanna a 15 anni di carcere.

Ma l’aguzzino non sconterà neppure un giorno di pena nella cella di un penitenziario. Lo hanno stabilito i giudici del tribunale di Armagh, Irlanda, secondo cui le condizioni di salute del condannato sarebbero incompatibili con il regime della detenzione.

Ormai è troppo vecchio e malato, la prigione è inutile“: questa la motivazione della Corte, nero su bianco a sigillare un verdetto che ha scosso profondamente la nazione.

Il profilo di Kiernan è quello di un predatore sessuale con diversi precedenti e, in passato, era già stato condannato per reati sessuali su minori. Nel 2005 fu riconosciuto colpevole di stupro ai danni di quattro minori (tra cui una bambina). Fatti risalenti al periodo tra il 1963 e il 1973.

LEGGI ANCHE: Violenza sessuale: tutte le sentenze shock 

Parole di Giovanna Tedde

Giornalista pubblicista, mi occupo da anni di contenuti web in salsa multicolor: dalla cronaca nera a quella rosa, passando per approfondimenti sull'attualità e una sana dose di buona cucina…