Violentata dall’età di 6 anni dal padre: bimba abortisce a 11 anni e diventa mamma a 13

Oggi 18enne, la vittima ha deciso di svelare al mondo l'orrore subito tra le mura domestiche. Il genitore, la cui esistenza sembrava insospettabile, l'avrebbe stuprata sino a 4 volte al giorno per anni.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 14 gennaio 2019

Violentata dall’età di 6 anni dal padre: bimba abortisce a 11 anni e diventa mamma a 13
Foto: Pixabay

Stuprata dal padre dall’età di 6 anni, sino a 4 volte al giorno. La prima gravidanza a 11 anni, cui è seguito un aborto, la seconda a 13 ed è diventata mamma. La storia di Shannon Clifton ha sconvolto il mondo: oggi 18enne, ha raccontato il suo inferno.

Stuprata sino a 4 volte al giorno dal padre

Il padre ha abusato di lei dai 6 anni, e ha vissuto il dramma della violenza sessuale in silenzio. A 11 anni un aborto, a 13 la seconda gravidanza e la maternità.

Shannon Clifton ha deciso di svelare al mondo il suo inferno, oggi che ha 18 anni e quel ‘mostro’ carico di ricordi dolorosi si è fatto sempre più opprimente.

Sarebbe stata stuprata sino a 4 volte al giorno, tutti i giorni, e quel baratro si sarebbe aperto davanti a lei dopo la separazione dei genitori.

La ragazza fu affidata al padre, con cui voleva vivere ma che si è poi rivelato un orco senza scrupoli. Lo ha raccontato lei stessa alla stampa inglese: “Volevo stare con lui, così andai a vivere a casa sua. Ma è diventato violento, non solo dal punto di vista sessuale. Mi ha aggredito con un martello, mi ha pugnalato e mi ha anche bruciato con un ferro da stiro“.

Incinta a 11 anni

La scoperta della prima gravidanza, a 11 anni, si è tradotta in un incubo dentro l’incubo. Il padre l’ha picchiata così forte da farla abortire. Stessa condotta quando la figlia ha compiuto 13 anni ed è rimasta incinta per la seconda volta, ma il bambino è nato.

Ad accendere i riflettori su quell’orrendo vortice di incesti è stata un’infermiera in servizio nella scuola frequentata dalla vittima. Accortasi del suo stato interessante, l’ha spinta a fare il test.

Nel suo cuore di bambina albergava il sogno della salvezza (e della redenzione del padre), per questo ha rivelato tutto al genitore ed è iniziata la loro fuga. Una settimana dopo, Shane Ray Clifton e sua figlia Shannon sono stati rintracciati dalla polizia.

Lei, appena diventata madre di un maschietto, è stata affidata ai servizi sociali. Lui in manette. Il neonato è stato dato in adozione.

Il padre ha comprato il suo silenzio, confezionando quel rapporto incestuoso dentro una cornice di apparente normalità: “Mi diceva che tutti i papà facevano quelle cose alle figlie, ma che doveva restare il nostro piccolo segreto“.

Shannon Clifton ha tentato il suicidio a 16 anni ed è risalita dall’abisso grazie all’amore di una famiglia adottiva.

LEGGI ANCHE: Stuprata a 13 anni dal compagno della madre