Violenta una bambina di 5 anni poi si giustifica: ‘Mi ha provocato’

Bezuidenhout è stato condannato a 22 mesi di carcere. Rischia anche di essere rimpatriato in Sud Africa, il suo Paese d'origine

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 6 novembre 2018

Violenta una bambina di 5 anni poi si giustifica: ‘Mi ha provocato’
Foto: Pixabay

Cornelus Bezuidenhout, 75 anni, cittadino sud africano residente a Melbourne, è accusato di pedofilia. L’uomo avrebbe abusato sessualmente di una bambina di 5 anni. Inizialmente ha respinto le accuse, poi ha confessato di aver compiuto gli atti, ma ha continuato a negare ogni responsabilità. Sostiene sia stata la piccola a provocarlo.

Cornelus Bezuidenhout si occupava spesso della bambina: la portava al parco, giocavano insieme, le preparava la merenda. Talvolta approfittava del tempo trascorso insieme per abusare di lei. Era una compagna di classe di suo figlio.

E’ stata proprio la vittima a far emergere la sconvolgente verità. Un giorno quando il 75enne si è presentato a casa sua, la piccola si è subito irrigidita. Ha chiesto alla mamma di non aprire la porta all’uomo. I genitori insospettiti da quell’atteggiamento, hanno chiesto spiegazioni. La bambina ha svelato che quella persona l’aveva toccata.

Bezuidenhout, si è definito un buon cristiano e ha respinto le infamanti accuse. Poi però ha sciolto la maschera e ha confessato di aver abusato della minore. Su un aspetto però non è tornato sui suoi passi: le responsabilità. L’uomo sostiene di essere stato lui stesso una vittima. La bambina di 5 anni l’avrebbe indotto ad agire così. L’avrebbe provocato.

Secondo quanto riporta il Daily Mail Bezuidenhout è stato condannato a 22 mesi di carcere. Rischia anche di essere rimpatriato in Sud Africa.

LEGGI ANCHE: Texas, morta bambina di 2 anni: violentata, picchiata e uccisa dalla madre e dal compagno