Violenta la nipote di 14 anni e la filma: nonno finisce in manette

Il 65enne è attualmente in carcere a Montorio. Durante gli interrogatori si è avvalso della facoltà di non rispondere

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 20 novembre 2018

Violenta la nipote di 14 anni e la filma: nonno finisce in manette
Foto: Pixabay

Un nonno residente a Cornedo, in provincia di Vicenza, è finito in manette per reati sessuali nei confronti di una minore. L’uomo, un pensionato di 65 anni, è accusato di aver violentato la nipote di 14 anni e di averla filmata durante i rapporti. Attualmente si trova in carcere a Montorio.

Il 65enne era già da diverso tempo agli arresti domiciliari: l’accusa inizialmente era di atti sessuali con la nipote di 14 anni. Nel corso delle indagini è emerso però che l’uomo con la minore ha avuto rapporti completi e durante gli atti l’ha filmata col suo cellulare. Visionato il materiale video, gli inquirenti hanno immediatamente richiesto un aggravamento della misura cautelare. Così il nonno è finito dietro alle sbarre.

Quando è stato sottoposto a interrogatorio, il 65enne si è avvalso della facoltà di non rispondere.

LEGGI ANCHE: Stupra una bimba di 2 anni e la filma 30 volte: giudice lascia l’aula alla vista dei video