Bambina di 3 anni violentata nel napoletano, arrestato un 24enne

L'uomo, rimasto da solo in compagnia della piccola, ha abusato di lei approfittando dell'assenza dei genitori

da , il

    Violentò due bambine a Milano condannato a 9 anni
    Foto di ChiccoDodiFC/Shutterstock.com

    A Nola, in provincia di Napoli, un uomo è stato arrestato per aver abusato sessualmente di una bambina di 3 anni. Il 24enne, disoccupato, trovandosi da solo in una stanza con la piccola l’ha costretta ad avere un rapporto.

    La Procura preferisce non rivelare i dettagli della vicenda, e non è quindi chiaro come la vittima fosse finita nelle mani dell’aggressore, tanto più che tra i due non sussiste nessun legame di parentela.

    Le forze dell’ordine sono state allertate da una segnalazione anonima, e le indagini hanno confermato l’avvenuto reato, portando all’arresto dell’uomo.

    Violenta per mesi una bambina di 11 anni che resta incinta: nigeriano condannato

    Torino: un uomo nigeriano è stato condannato a 7 anni di reclusione per aver avuto rapporti sessuali per mesi con una bambina di 11 anni. Gli abusi sono stati scoperti quando la piccola è rimasta incinta.

    L’uomo era stato incaricato da una coppia di suoi connazionali di prendersi cura della bambina e dei suoi fratelli mentre loro erano fuori casa per lavoro.

    Approfittando della situazione, l’imputato avrebbe abusato della bambina per interi mesi senza essere scoperto.

    La procura aveva chiesto per lui una condanna a 10 anni, ma in tribunale sono stati ridotti a 7.

    Violentò due bambine a Milano: condannato a 9 anni

    Venne fermato a Monza il 4 ottobre dello scorso anno per poi essere accusato di aver seguito e stuprato due bambine. L’uomo, processato con il rito abbreviato, è stato condannato a 9 anni di reclusione: la gup Elisabetta Meyer ha accolto la richiesta dei pm Luca Gaglio e Gianluca Prisco e non ha concesso la “continuazione della pena”, che avrebbe diminuito la durata della media.

    I fatti relativi alla violenza risalgono all’11 settembre 2017: l’uomo di 42 anni avrebbe seguito una bimba cinese di 6 anni per poi spingerla all’interno di un palazzo di via Bramante per poi violentarla.

    Visto lo choc della piccola che le ha impedito di descrivere al meglio l’uomo, la Polizia ha deciso così di diffondere le immagini della videosorveglianza presente nel quartiere di Chinatown. In questo modo è stato possibile l’uomo che è stato segnalato da alcuni cittadini, nonostante l’uomo si fosse fatto crescere la barba nel tentativo di camuffarsi.

    Le indagini, poi, hanno portato a una terribile scoperta: nel marzo 2016 l’uomo avrebbe molestato una bambina affetta da sindrome di down dopo averla individuata in metropolita e portata in un luogo appartato.

    Già nel 2013, un 42enne, era stato condannato a 4 anni e 3 mesi di carcere per tentata prostituzione minorile, atti osceni e corruzione di minorenni.