Venezia, cuore lesionato durante l’intervento: donna muore in sala operatoria

La vittima è una 60enne che si era sottoposta a un'operazione per l'impianto di un pacemaker. La segnalazione alla Procura è partita dalla stessa Usl, sulla base del referto dell'intervento.

Pubblicato da Giovanna Tedde Venerdì 10 agosto 2018

Venezia, cuore lesionato durante l’intervento: donna muore in sala operatoria

Si accendono i riflettori su un caso di morte in sala operatoria a Venezia, per cui la Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo di indagine. Una donna di 60 anni è morta durante un intervento chirurgico per l’impianto di un pacemaker. L’ipotesi è che a causare il decesso sia stata una lesione accidentale al cuore durante l’operazione.

Lesione al cuore in sala operatoria

Ornella Mortati, 60 anni, è morta all’ospedale di Mirano, provincia di Venezia, durante un intervento chirugico di impianto del pacemaker.

Sul decesso, la Procura ha aperto un fascicolo, che servirà a espletare tutti gli atti d’indagine per risalire alla dinamica dell’accaduto. Al momento, non ci sarebbero nomi iscritti nel registro degli indagati.

A coordinare l’inchiesta è il sostituto procuratore Giovanni Zorzi, partita con l’ipotesi che la donna sia morta per una lesione al cuore.

A questo proposito sarà dirimente l’esito dell’esame autoptico disposto sul corpo della 60enne, affetta da gravi poblemi cardiaci.

La Usl 3 Serenissima ha avviato un’indagine interna che ha preso il via dal referto dell’operazione, con un esame del medico legale da cui sarebbe emerso che il cuore è stato lesionato. Per questo è scattata la segnalazione alla magistratura, che ha predisposto accertamenti sulla vicenda.