Venezia, 13enne si getta nel vuoto. La madre: ‘Vittima dei cyberbulli’

Aveva chiesto di andare in bagno, a scuola, finendo per buttarsi giù dalla finestra e riportare una frattura all'anca. L'episodio è accaduto pochi giorni fa nel Veneziano, e la ragazza avrebbe reagito con il drammatico gesto a reiterati atti di bullismo in chat. Aperta un'inchiesta.

da , il

    Venezia, 13enne si getta nel vuoto. La madre: ‘Vittima dei cyberbulli’

    A 13 anni si è gettata nel vuoto, la madre denuncia: ‘Vittima dei cyberbulli’. Un dramma che si sta scoprendo a piccole dosi, dopo il gesto sconsiderato della giovane avvenuto qualche giorno fa in una scuola del Veneziano. Ha chiesto di andare in bagno, per poi buttarsi dalla finestra del primo piano. Un salto nel vuoto fortunatamente senza gravi conseguenze, ma che apre a uno scenario inquietante.

    Si getta dalla finestra della scuola: aperta un’inchiesta

    Era a scuola come tutti i giorni, ma quello, per lei, forse doveva essere un giorno più drammatico degli altri. Così la 13enne ha scelto di lanciarsi nel vuoto, dalla finestra del primo piano della scuola che frequenta.

    Un gesto che avrebbe potuto sfociare in un epilogo irreversibile, ma fortunatamente si è salvata, riportando una frattura all’anca.

    Dietro questo dramma, se ne svelerebbe un altro, che potrebbe costituire il movente che ha spinto la ragazza a gettarsi dalla finestra.

    Non avrebbe più retto alle continue insidie dei bulli, che via chat la perseguitavano. Atti di vero e proprio cyberbullismo ampiamente esposti dalla madre, con una denuncia risalente a pochi mesi fa. La donna punta il dito su chi ha causato a sua figlia le gravissime ferite dell’anima, che l’avrebbero spinta a cercare la più drammatica delle vie di fuga. La procura ha aperto un’inchiesta e i carabinieri lavorano per appurare eventuali responsabilità.