Vendeva figlia disabile per rapporti sessuali, padre-orco si giustifica: “Volevo solo aiutarla”

Sconcertanti le dichiarazioni del padre-orco che lo scorso settembre era stato arrestato con l'accusa di prostituire la figlia minorenne e disabile: 'Volevo solo aiutarla,pensavo che se avesse avuto intimità sarebbe stata meno soggetta a crisi'. Con queste affermazioni il padre, ora in carcere, ha giustificato il fatto di aver venduto la propria figlia ad estranei per poi filmarli durante i rapporti sessuali a scopo di lucro

da , il

    Vendeva figlia disabile per rapporti sessuali, padre-orco si giustifica: “Volevo solo aiutarla”

    “Volevo solo aiutarla ad avere rapporti intimi” questa la giustificazione usata dal padre che offriva la figlia disabile 15enne agli estranei per poi filmarne i rapporti sessuali.

    Ciò che sconcerta sono le dichiarazioni del padre della 15 enne che ha parlato delle ragioni che l’hanno spinto a prostituire la figlia: “Avrò sbagliato ma volevo solo aiutare mia figlia. Pensavo che se avesse avuto intimità sarebbe stata meno soggetta a crisi”. La giovane infatti, non può parlare ed è costretta su una sedia a rotelle a causa del suo handicap: i rapporti sessuali si svolgevano contro la sua volontà, sebbene il padre pensasse in questa maniera di aiutarla.

    La confessione del padre: “Ho girato i video per paura di essere ricattato”

    L’uomo,un commerciante di Monteverde, in carcere dallo scorso settembre con l’accusa di prostituire la figlia disabile e minorenne, ha fatto richiesta per il rito abbreviato. Parlando dei video con cui riprendeva i rapporti sessuali della figlia, l’uomo ha affermato: “Non ho mai toccato mia figlia e non ho mai fatto circolare i video, li ho girati solo per paura di essere ricattato da quegli uomini”.

    Padre-orco incastrato da un rifugiato a cui aveva offerto la figlia disabile

    Sei in tutto sono gli uomini che hanno accettato l’offerta del padre-orco, due dei quali sono stati arrestati.

    Questa storia di violenza drammatica risale allo scorso settembre quando il padre era stato denunciato proprio da un uomo a cui aveva offerto la figlia. Il padre orco aveva infatti offerto la figlia a un rifugiato nigeriano, proponendogli, per pochi euro, di filmarlo mentre aveva rapporti con la 15enne disabile. L’uomo, invece di accettare, era andato a denunciarlo alla polizia, offrendosi poi di fare da esca per incastrare il padre, poi arrestato.