Varicella, come evitare le cicatrici nei bambini

Alcuni accorgimenti possono aiutare: si consiglia di rinfrescare spesso il bimbo con docce o bagni più volte al giorno, utilizzare saponi delicati che non irritino la pelle, fargli indossare vestiti leggeri per limitare la sudorazione, assicurarsi che le manine siano pulite e le unghie corte per evitare che, grattandosi, si procuri delle ferite.

varicella cosa fare cicatrici

La varicella è una malattia classica dei bambini e ogni anni miete numerose vittime. Oggi non affrontiamo il tema della gravidanza, ma ci concentriamo dei piccoli e delle loro sofferenze. Si differenzia da altre malattie esantematiche per il fatto che sulla pelle del bambino possono essere presenti contemporaneamente macule e papule: le macule sono macchie piatte, mentre le papule sono rilevate. A volte c’è febbre che può arrivare a 40 gradi e durare per giorni. Il bimbo avverte prurito diffuso e la mamma, oltre a curare la malattia, deve stare molto attenta affinché il piccolo non si gratti le crosticine. Ecco quindi i consigli di Quimamme:

Continua a leggere

Quali accortezze con i bambini colpiti dalla varicella? Alcuni accorgimenti possono aiutare: si consiglia di rinfrescare spesso il bimbo con docce o bagni più volte al giorno, utilizzare saponi delicati che non irritino la pelle, fargli indossare vestiti leggeri per limitare la sudorazione, assicurarsi che le manine siano pulite e le unghie corte per evitare che, grattandosi, si procuri delle ferite. Infine, non mettere prodotti sulle vesciche e chiedere consiglio al pediatra per eventuali trattamenti.
 
Quando rivolgersi al pediatra?
 
• Sul corpo del bambino si forma un’unica chiazza rossa e tesa che provoca dolore;
• Il bambino è confuso, sonnolento e si fa fatica a svegliarlo.
• Il collo è rigido;
Respira o cammina a fatica;
• Vomita ripetutamente;
• Vi è sangue nelle vescicole.
• Il bambino ha un prurito molto intenso;
• La pelle attorno alle vescicole si arrossa o si gonfia oppure se si è formato del pus;
• Appaiono lesioni agli occhi o in bocca;
• L’eruzione è molto estesa.

Continua a leggere

Parole di Valentina Morosini

Da non perdere