Varedo, maestra ai domiciliari per maltrattamenti su bambini dell’asilo

Le piccole vittime hanno tra i 4 e i 6 anni. Nelle ore in cui erano affidati alla maestra 45enne erano obbligati a rimanere seduti a braccia conserte anche per tre ore di fila e a chi disubbidiva venivano elargiti insulti, schiaffi, calci e spinte

da , il

    Maestra di Varedo arrestata per violenze sui bambini dell'asilo

    Una maestra di 45 anni di Varedo è stata arrestata per maltrattamenti su minori. Dopo le denunce dei genitori, i carabinieri di Desio e Varedo sotto il comando del Luogotenente Armando Cangemi e coordinati dalla procura di Monza hanno arrestato la donna, che è ora ai domiciliari, dopo aver documentato il reato grazie a telecamere nascoste e cimici posizionate nell’asilo. Gli episodi di violenze sia fisiche che psicologiche sarebbero più di cento.

    Le forze dell’ordine sono state contattate dal Preside dell’istituto, allertato dai genitori dei bambini. Secondo i racconti, confermati poi dalle riprese effettuate, i bambini erano costretti a stare seduti con le braccia conserte per l’intera durata delle tre ore in cui la maestra era la sola a cui erano affidati.

    Le richieste dei piccoli per andare in bagno venivano rifiutate, e qualche malcapitato non riusciva a trattenersi fino all’arrivo della maestra successiva, finendo così per farsi pipì addosso e diventare oggetto di scherno da parte dei compagni.

    A chi non stava seduto composto venivano elargiti calci ai piedi, schiaffi e spinte per farli cadere dalla sedia. E non mancavano nemmeno le violenze verbali: “Vai al cimitero”, “Stupido”, “Sei uno sciocco”, “Dillo a chi ti pare, non mi interessa se mi licenziano, e ti picchio”.

    La donna, al momento dell’arresto, si è dimostrata verbalmente violenta anche con i carabinieri, che non ha esitato a insultare ripetutamente, tanto da essere denunciata per oltraggio a pubblico ufficiale.