Valentina Ferragni ci mostra gli shorts perfetti per l'estate

L'influencer sceglie un paio di pantaloncini (low cost) molto versatili ma soprattutto femminili, adatti davvero a tutte: assolutamente da copiare!

Vale Ferragni shorts estate

Foto Getty Images | Edward Berthelot

A vita alta, cortissimi, ma dalla forma scampanata divertente e che sta bene a tutte, ovviamente in uno dei colori della stagione, il giallo pastello: Valentina Ferragni ha condiviso su Instagram gli shorts perfetti per l’estate, assolutamente da copiare.

Questi pantaloncini in denim sono del marchio napoletano Loving This Dress e sono assolutamente low cost, disponibili in tanti colori diversi e davvero facili da indossare.

Grazie al taglio particolare “a ruota”, esaltano il punto vita e mascherano i fianchi, focalizzando l’attenzione sui punti forti del corpo femminile, snellendo otticamente le gambe.

Come indossare gli shorts di Valentina Ferragni

Pur essendo un modello particolare, questi shorts sono molto facili da abbinare. Valentina Ferragni sceglie Poppy lemon floral corset, un top a corsetto leggermente rigido di House of CB, perfettamente in nuance coi pantaloncini e che definisce ancora meglio il busto, ma anche magliette e camicie più sportive sono perfette.

Sono perfetti con capi oversize: la camicia bianca un po’ maschile portata slacciata in maniera sexy, con questi pantaloncini vi risolverà il look da sera in un attimo. Basta un sandalo gioiello anche flat e il gioco è fatto. Si possono portare anche con un blazer strutturato che crea contrasto.

Grazie al bordo sfrangiato hanno anche un’anima casual e sportiva, da portare con sneakers bianchissime o dai colori accesi. Oppure semplicemente con il costume, per essere le più eleganti della spiaggia.

Il segreto per essere sempre perfette anche quando la temperatura è altissima è scegliere pochi capi ma pratici e cool, semplici e facili da abbinare, da indossare dal giorno fino alla sera. Proprio come questi shorts Loving This Dress, non a caso scelti da una top influencer.

Parole di Carlotta Tosoni