Vado Ligure: 18enne si dà fuoco in strada, il padre morto così 5 anni fa

Figlia di Mauro Sari, imprenditore edile morto nel 2013, ha emulato il gesto estremo del padre: stesse modalità e stesso luogo per un unico, devastante dramma.

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 19 dicembre 2018

Vado Ligure: 18enne si dà fuoco in strada, il padre morto così 5 anni fa
Foto: Pixabay

Resta ancora da chiarire l’origine del gesto di una 18enne che si è data fuoco in strada, a Vado Ligure (Savona), all’alba del 19 dicembre. La giovane, prontamente soccorsa da 118 e Vigili del fuoco, verserebbe in gravi condizioni per le ustioni riportate. 5 anni fa il padre morì in una simile circostanza.

Si dà fuoco in strada: grave una 18enne

Le ragioni del gesto della 18enne non sono ancora chiare, ma quel che appare in tutta la sua drammaticità è l’inquietante analogia tra quanto accaduto poche ore fa e la morte del padre, avvenuta nel 2013.

La giovane, infatti, è figlia di Mauro Sari, l’imprenditore edile che si tolse la vita dandosi fuoco. Aveva 47 anni.

Stessa modalità e stesso luogo, un piazzale adibito a parcheggio nella città di Vado Ligure, provincia di Savona.

La 18enne è ora ricoverata all’ospedale San Martino di Genova, secondo il primo bollettino sarebbe in gravi condizioni a causa delle profonde ustioni.

Il suicidio del padre nel 2013

A fare da cornice al suicidio del padre, nel 2013, sarebbe stato un mix di problemi di salute e di natura economica.

In preda alla disperazione, Sari si era presentato anche a casa del leader del Movimento 5 Stelle, Beppe Grillo, con l’intento di chiedergli aiuto. Un episodio allora documentato dalle tv nazionali.

LEGGI ANCHE: Vicenza, insegnante si dà fuoco: morta dopo giorni di agonia