Vacanze con gli animali: consigli per portare cane e gatto in albergo o in campeggio [FOTO]

In vista delle vacanze estive, ecco qualche consiglio utile per viaggiare con gli animali in completa tranquillità.

Relax in spiaggia per il gatto

Vacanze dietro l’angolo, e Fido? Se le vacanze in famiglia includono anche gli amici pelosi, gli animali domestici, meglio preparare il viaggio con attenzione, scegliendo le mete migliori e seguendo i consigli utili per portare il cane o il gatto di casa con sé in albergo o in campeggio. Ecco qualche informazione e qualche suggerimento prezioso per rendere la vacanza “a quattro zampe” davvero perfetta.

Scegliere la meta

La prima cosa da fare, in vista di una vacanza, con o senza cani e gatti al seguito, è scegliere la meta. I viaggiatori “pelosi”, però, richiedono qualche attenzione in più nella scelta. Mare, montagna, campagna o lago, non importa, basta informarsi in anticipo.
 
Innanzitutto, meglio preferire le località di villeggiatura amiche degli animali, che dispongono di strutture, pubbliche o private, aperte anche a loro. Individuata la meta, non resta che scegliere la sistemazione: che sia albergo o campeggio, è importante accertarsi che gli amici a quattro zampe siano i benvenuti, controllando sul regolamento della struttura ricettiva.
 
Anche in Italia, come nel resto d’Europa, fortunatamente, esistono sempre più alberghi, campeggi, spiagge e lidi in cui i cani e i gatti sono ammessi.
 

Cosa mettere in valigia?

Oltre ai propri bagagli, è fondamentale preparare anche la valigia di Fido o di Micio con altrettanta accuratezza. Nel corredo da viaggio degli animali domestici non possono mancare: il libretto sanitario e, se si viaggia oltre confine, nel Vecchio Continente, il passaporto europeo; le sue ciotole e il suo cibo; la lettiera, se si tratta di Micio, la paletta e i sacchetti, se si tratta di Fido; alcuni oggetti familiari per l’animale, come una coperta o un gioco.
 

Consigli per il viaggio

Il primo consiglio, per rendere la vacanza e il tragitto verso il luogo di villeggiatura più sereni è di abituare l’animale domestico, fin da cucciolo, a viaggiare con il resto della famiglia. In questo modo, vivrà le trasferte con maggiore tranquillità.
 
Se si viaggia in auto, è importante rispettare i suoi tempi e scadenzare il tragitto con pause frequenti, per permettere all’animale di sgranchirsi le zampe e di bere. Allo scopo, meglio tenere sempre a portata di mano acqua, cibo e relative ciotole.
 
Alcune buone abitudini, per non rischiare di scombussolare l’amico a quattro zampe, non dovrebbero cambiare, nemmeno in estate e in vacanza. La passeggiata quotidiana, che non può mai mancare, così come i pasti, dovrebbero avvenire in orari simili a quelli a cui è abituato anche a casa.

Parole di Camilla Buffoli