Va in arresto cardiaco a 7 anni tra le braccia della mamma: i paramedici lo riportano in vita

Proprio l'anno scorso, il piccolo Daniel era riuscito a sconfiggere la rara forma di cancro che lo aveva colpito 18 mesi prima

Pubblicato da Beatrice Elerdini Giovedì 20 dicembre 2018

Va in arresto cardiaco a 7 anni tra le braccia della mamma: i paramedici lo riportano in vita
Foto: Pixabay

E’ una storia drammatica quella di Daniel Carter, 7 anni, con un colpo di scena finale. Il piccolo era praticamente morto, non dava più segni di vita. Aveva avuto un arresto cardiaco tra le braccia della sua mamma. Immediato il trasferimento in ospedale. I soccorritori prima e i medici poi al pronto soccorso, hanno provato a rianimare il bambino molto a lungo e alla fine sono riusciti a riportarlo in vita. 

Le condizioni cliniche di Daniel restano comunque gravissime. Dopo l’arresto cardiaco, il bimbo è stato trasportato all’Hull Royal Infirmary, in Inghilterra. Dopo essere stato rianimato e riportato in vita, è stato trasferito a Leeds alle 3.40 di notte con mamma Katie e papà Kevin.

La donna ha raccontato quei tragici momenti alla stampa britannica: ‘Mentre arrivava l’ambulanza è morto tra le mie braccia, ma i paramedici lo hanno riportato in vita’.

Proprio l’anno scorso, il piccolo era riuscito a sconfiggere il cancro che lo aveva colpito 18 mesi prima. Una forma rara di tumore al petto e alla colonna vertebrale, che lo ha paralizzato. Con la sua famiglia ha festeggiato la guarigione con un party in maschera. Tutti gli amici e i parenti hanno partecipato vestiti dai suoi supereroi preferiti.