Usa, spari all’università del Michigan, due morti, sospetto in fuga

Un uomo ha sparato questa mattina all'interno del campus dell'Università del Michigan. Due persone fin'ora sono rimaste uccise. L'uomo, giudicato 'armato e pericoloso' è ricercato dalla polizia che ha invitato gli studenti a mettersi al riparo.

Pubblicato da Giulia Martensini Venerdì 2 marzo 2018

Usa, spari all’università del Michigan, due morti, sospetto in fuga

Questa mattina è avvenuta una sparatoria all’interno del campus della Central Michigan University, a Mount Pleasant. Gli spari sono stati avvertiti intorno alle ore 9 ora locale ( 15:00 in italia).
A segnalarlo la stessa università sul proprio sito web, invitando studenti e staff a cercare riparo.
Due persone sono rimaste uccise fin’ora nella sparatoria. L’universita’ ha circa 23 mila studenti, il campus e’ a Mount Pleasant, a circa 110 km a nord di Lansing, nel cuore della regione dei Grandi Laghi.

«Non sappiamo dove si trovi» riferiscono gli agenti, ma ci sarebbe già un identikit: si tratterebbe di un ragazzo afroamericano di 19 anni. Le squadre speciali sono già arrivate sul posto. Le due vittime, a quanto riferito dalla polizia, non sono studenti, e la sparatoria, secondo le autorità, sarebbe avvenuta per «motivi familiari».