Uomo transgender incinto: Wyley Simpson e il compagno gay in attesa del primo figlio

La scoperta della gravidanza è avvenuta proprio nel momento della transizione, quando Simpson aveva deciso di diventare un uomo a tutti gli effetti.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 10 gennaio 2019

Uomo transgender incinto: Wyley Simpson e il compagno gay in attesa del primo figlio
Foto: Pixabay

Uomo transgender incinto: è con questo titolo che i media internazionali stanno trattando il caso di Wyley Simpson, che aspetta il primo figlio con il compagno gay Stephan Gaeth. La coppia di coetanei, 27 anni, ha raccontato la sua storia in un reality.

Uomo transgender aspetta un bimbo

Quando Wyley Simpson ha scoperto di aspettare un figlio stava per completare il percorso di transizione: da donna a uomo, ma incinta.

Meglio dire ‘incinto’, dato che insieme al suo compagno, Stephan Gaeth, ha deciso di tenere il bimbo che portava in grembo nonostante la ferma decisione di dire addio al genere femminile.

us waiting for Rowan.Photo by Bryan Rindfuss

Pubblicato da Stephan Gaeth su Domenica 16 dicembre 2018

La loro storia ha monopolizzato l’attenzione dei media, dopo il racconto della scelta di diventare genitori fatto a Extreme Love, reality show in onda sulla tv americana.

La coppia vive a San Antonio (Texas) e l’arrivo del bebè è stato del tutto inaspettato. Simpson assumeva testosterone dal 2012, e riteneva (erroneamente) di non poter concepire un bimbo.

Inizialmente avrebbero pensato di dare il piccolo in adozione, ma hanno cambiato idea e lo cresceranno.

Le paure dei futuri papà

La data del parto si avvicina e i due futuri papà si trovano a fare i conti con tanti interrogativi. Non sanno se il loro bambino sarà accettato dalla società come “figlio di una famiglia normale”, e temono anche che gli venga riservato un trattamento diverso in ospedale.

Probabilmente sono l’unico maschio transgender incinto in Texas, ho anche molta paura del dolore“, ha dichiarato Wyley Simpson in tv.

Mi sono sempre sentito a disagio nel mio corpo femminile. Mi sono sempre sentito diverso, come se fossi bloccato in qualcosa che non vedo come me stesso“.

Nel 2013 si è sottoposto a un intervento di mastectomia per arrivare ad avere un petto maschile, ed è in attesa della seconda operazione, quella più delicata, che gli consentirà di avere un pene.