Se vuoi esaltare il suo sguardo copia il make-up di Camihawke

L'eye-liner sfumato si realizza con pochi prodotti ed è perfetto per tutti gli stili e le forme d'occhio

Camihawke make-up

Foto Getty Images | Vincenzo Lombardo

Esiste un make-up occhi passepartout che stia bene a tutte le forme e i colori? Sì ed è l’eyeliner nero sfumato, già protagonista assoluto delle passerelle e tendenza della prossima stagione. Per avere un’idea del bellissimo effetto che è possibile creare, basta dare un’occhiata a uno degli ultimi post di Camihawke.

L’influencer per uno shooting fotografico indossa una matita nera sfumata verso l’esterno e un ombretto di colore aranciato nella parte esterna per dare profondità. Immancabile tanto mascara per allungare le ciglia.

La vediamo spesso con make-up grafici che esaltano i suoi grandi occhi nocciola, che ama “cambiare” con lenti colorate: questa versione più presente e sfumata è decisamente glamour e assolutamente da copiare.

Come ricreare il make-up di Camihawke

Facile e di impatto, l’eye-liner sfumato dà risalto allo sguardo in maniera più o meno intensa in base a quanto il nero sarà presente.

Il bello di questo stile è che si adatta a tutte le forme di occhi: Camihawke ha la fortuna di avere la palpebra completamente visibile, una tela perfetta ideale per il make-up, ma è possibile riprodurlo anche su quella incappucciata.

L’importante è, quando abbiamo gli occhi incavati, truccarci sempre guardando dritto davanti a noi nello specchio. Se dobbiamo chiuderli per tracciare meglio una linea, segneremo prima i punti guida da congiungere. In questo modo, le codine esterne riusciremo a farle simmetriche, rendendo più simili tra loro gli occhi.

Per quanto riguarda la sfumatura, più è sottile più ingrandiremo l’occhio. Per questa operazione è perfetto un pennello morbido piccolo o uno a penna per essere estremamente precisi. Per sfumare la parte finale, meglio usare invece uno con setole corte, così da indirizzare il prodotto.

Per rendere lo sguardo più intenso e allungato, proprio come quello di Camihawke, nella parte che va dall’angolo interno a metà occhio la riga deve essere sottilissima oppure del tutto assente, concentrando maggior colore e spessore nell’angolo esterno.

Parole di Carlotta Tosoni