Trapianto di cellule staminali riuscito per Alex: il bimbo torna a casa

Le cellule del padre "hanno perfettamente attecchito", riferiscono dall'ospedale Bambino Gesù, dove c'è soddisfazione per il percorso trapiantologico del minore.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 24 gennaio 2019

Trapianto di cellule staminali riuscito per Alex: il bimbo torna a casa
Foto: Pixabay

Il piccolo Alex Monotresor, affetto da una rara malattia genetica, è stato sottoposto a trapianto di cellule staminali e l’intervento è riuscito. Il bimbo torna a casa dopo la positiva conclusione del percorso trapiantologico.

Il miracolo di Alex

Alex torna a casa, dopo il trapianto di cellule staminali emopoietiche da genitore che può dirsi riuscito.

Le sue buone condizioni di salute hanno permesso di definire una breve scadenza del ricovero, e nelle prossime ore potrà lasciare l’ospedale Bambino Gesù di Roma.

Le cellule del padre, suo donatore, “hanno perfettamente attecchito”. Questo quanto si legge nella nota diffusa dalla struttura sanitaria che ha preso in carico il bambino.

Franco Locatelli, direttore del Dipartimento di Oncoematologia e Terapia Cellulare e Genica del nosocomio capitolino, ha espresso soddisfazione per la positiva conclusione del percorso trapiantologico.