Transgender da due generazioni: il padre era una donna, sua figlia un bambino

La piccola Jayden, nata maschio, a detta dei genitori avrebbe sviluppato la consapevolezza di trovarsi meglio nei panni femminili all'età di 4 anni.

Pubblicato da Giovanna Tedde Giovedì 31 gennaio 2019

Transgender da due generazioni: il padre era una donna, sua figlia un bambino
Foto: Pixabay

La storia di una famiglia, con una storia di transgenderismo da due generazioni, sta facendo discutere in tutto il Regno Unito. Una foto che ritrae padre, madre e la loro bimba di 5 anni nasconde una verità, anzi due: lui era una donna, la figlia un bambino.

Padre e figlia transgender

Jayden ha 5 anni ed è figlia di una giovane coppia inglese che ha una storia straordinaria alle spalle. Greg e Jody Rogers sono marito e moglie, ma lui era una donna.

All’età di 16 anni ha iniziato il suo processo di transizione con l’asportazione del seno, poi ha incontrato la sua futura consorte, madre biologica di Jayden.

Nel Regno Unito, la loro è considerata una famiglia eccezionale perché transgender da due generazioni. Infatti, secondo quanto raccontato dai genitori al Daily Mail, Jayden è nata maschio e avrebbe sviluppato ben presto la consapevolezza di essere una femmina.

Per questo, in foto come nella vita quotidiana, si veste e si comporta come una bambina. Tutto sarebbe iniziato quando Jayden aveva 4 anni, e mamma e papà avrebbero assecondato la sua natura così come gli insegnanti e gli amichetti.

La segnalazione e le accuse

Nonostante il clima di perfetta normalità all’interno del nucleo familiare, per i genitori di Jayden i problemi non hanno tardato ad arrivare. Anzitutto sono finiti nel mirino di numerosi haters, che sui social li hanno accusati di essere un pessimo esempio per la loro bambina.

Secondo alcuni, l’avrebbero addirittura costretta a ‘sentirsi’ femmina e a rifiutare il genere maschile.

Qualcuno ha segnalato il caso ai Servizi sociali locali, dopo aver visto Jayden giocare in giardino vestita da bambina. L’intervento degli operatori si è concluso con l’accertamento che la famiglia vive in un ambiente di amore e che la piccola ha tutte le attenzioni necessarie alla sua tenera età.

Malgrado questo esito positivo, però, i coniugi Rogers sono stati invitati a lasciare il quartiere. Ai microfoni della stampa inglese, il padre di Jayden ha precisato: “Non abbiamo mai incoraggiato nostro figlio in tutto questo e siamo molto dispiaciuti per le accuse che ci sono state rivolte“.

La bimba non sa che il padre era una donna

La piccola Jayden non sa ancora che il suo papà era una donna, e i genitori si dicono pronti a prepararla alla grande battaglia sociale in cui, purtroppo, sarà costretta a calarsi per far valere la sua identità.

La gente la giudicherà sempre, e credo che nessuno nella mia condizione consiglierebbe mai a un bambino di andare in questa direzione“, ha aggiunto il padre.

Le porte a un possibile cambio di rotta non sono affatto chiuse: se Jayden sentirà di non essere una bambina, potrà tornare a indossare i suoi vestiti da maschio. Un’ipotesi che i due non escludono anche se, dice la mamma, “ora che Jayden si sente una bambina e vive come tale è molto più contenta“.