Torino: morta Marisa Amato, calpestata dalla folla a piazza San Carlo

Si tratta della seconda vittima dei disordini del 3 giugno 2017 durante la finale di Champions Juventus-Real Madrid. La prima fu Erika Pioletti, 38 anni, deceduta dopo giorni di agonia.

Pubblicato da Giovanna Tedde Venerdì 25 gennaio 2019

Torino: morta Marisa Amato, calpestata dalla folla a piazza San Carlo
Foto: Marisa Amato, la donna rimasta paralizzata durante i disordini di Piazza San Carlo, nel giugno 2017/Ansa

È morta Marisa Amato, la donna rimasta paralizzata durante i disordini di piazza San Carlo a Torino, il 3 giugno 2017. Aveva 65 anni e da alcuni giorni era ricoverata al Cto del capoluogo piemontese. Le vittime di quella notte di follia, davanti al maxi schermo per la finale di Champions Juventus-Real Madrid, salgono a due.

Piazza San Carlo: morta Marisa Amato

Il cuore di Marisa Amato, tetraplegica dopo essere stata calpestata dalla folla in piazza San Carlo, a Torino, ha smesso di battere. La donna aveva 65 anni e rimase ferita durante i disordini del 3 giugno 2017.

Da alcuni giorni era ricoverata al Cto, nel reparto di Rianimazione, dove era stata trasferita in seguito ad alcune complicazioni.

Il bilancio delle vittime di quella notte di panico e follia sale a due: poco dopo l’accaduto morì la 38enne Erika Pioletti, che tra gli oltre 1.500 feriti non era riuscita a superare i gravissimi traumi da schiacciamento.