Torino, 17enne si suicida. La denuncia della mamma: ‘Vittima dei bulli, preso in giro anche al funerale’

Il giovane avrebbe deciso di togliersi la vita perché stremato dai continui episodi di bullismo di cui sarebbe stato vittima. Lo denuncia la mamma, che lancia pesanti accuse e ha presentato un esposto sul caso. La tragedia si è consumata su un ponte ad Alpignano, da cui il 17enne si è gettato lo scorso 23 febbraio.

da , il

    Torino, 17enne si suicida. La denuncia della mamma: ‘Vittima dei bulli, preso in giro anche al funerale’

    La madre di Michele Ruffino, il 17enne suicidatosi ad Alpignano (Torino) denuncia il bullismo che sarebbe lo sfondo del malessere del figlio. Il ragazzo si è gettato da un ponte lo scorso 23 febbraio. “Era vittima dei bulli”, dice la donna, che punta il dito contro chi non avrebbe avuto rispetto per quel ragazzo con una storia di sofferenze personali lunga anni. Al vaglio dei carabinieri computer e smartphone della vittima.

    Suicida ad Alpignano: le accuse della mamma

    Michele Ruffino aveva soltanto 17 anni e ha deciso di togliersi la vita gettandosi da un ponte ad Alpignano, Torino. Il drammatico epilogo lo scorso 23 febbraio, e secondo la mamma del giovane, Maria Catrambone Raso, ci sarebbero una serie di gravi episodi di bullismo dietro il gesto estremo.

    “Mio figlio è nato sano. Poi, a sei mesi, dopo un vaccino, si è ammalato. Aveva problemi alle braccia e alle gambe e faticava a muoversi. E c’erano le prese in giro, gli sfottò. Era vittima di bullismo e per questo, prima di compiere 18 anni, si è ammazzato”.

    Questa la denuncia della donna, che accende una sinistra luce su un presunto caso di bullismo a sfondo del suicidio del 17enne: “Hanno continuato a prenderlo in giro anche il giorno del suo funerale. Mai più avrei immaginato che mio figlio arrivasse a tanto”.