The Fire Challenge, macabra sfida social tra gli adolescenti: darsi fuoco per avere like

Dopo la Blue Whale, un nuovo mostro aleggia nei meandri del web e avrebbe già causato decine di gravissimi ferimenti: il primo caso sarebbe stato registrato nel 2012, negli Stati Uniti.

Pubblicato da Giovanna Tedde Lunedì 19 novembre 2018

The Fire Challenge, macabra sfida social tra gli adolescenti: darsi fuoco per avere like
Foto: Pixabay

The Fire Challenge: non è il titolo futuristico di un film ma una delle nuove macabre sfide che tengono sotto scacco autorità e genitori. Tra gli adolescenti, l’ultima moda social sarebbe davvero cruenta e pericolosissima: darsi fuoco per ottenere like. Un’impresa oltre i limiti dell’assurdo che starebbe spopolando tra i giovanissimi.

Cos’è la Fire Challenge?

Dopo la Blue Whale, un altro ‘mostro’ social starebbe prendendo il sopravvento tra i più giovani: la Fire Challenge.

Si tratterebbe di una vera e propria sfida che consiste nel darsi fuoco davanti alla webcam, con il solo scopo di ottenere più like degli ‘avversari’.

Una moda al altissimo rischio che avrebbe attecchito sul web in modo preoccupante. Sarebbero già decine i casi di ricovero con gravissime ustioni riconducibili al terribile teatro degli orrori.

I primi casi e i pericoli

I primi casi di Fire Challenge sarebbero da circoscrivere al territorio degli Stati Uniti, dove nel 2012 avrebbe preso il via sulla scia della discutibile performance di 1BlazinEagle1, youtuber che con il suo video dei pettorali in fiamme ha raccolto migliaia di visualizzazioni in pochissime ore.

Il potenziale di rischio è incalcolabile. Chi compie questi gesti sconsiderati si espone al pericolo concreto di danni permanenti sul corpo, sino alla morte.