The Crown, qual è veramente il figlio preferito della Regina Elisabetta

Se Filippo non ha dubbi, la sua preferita è senza dubbio la principessa Anna, è difficile dire quale sia il prediletto della Regina Elisabetta...

regina elisabetta figli

Foto Getty Images | Tim Graham

Nel quarto episodio della nuova stagione di “The Crown”, la regina Elisabetta, mossa da una provocazione del principe Filippo, tenta di determinare quale dei quattro figli sia il suo preferito. Se Filippo non ha dubbi, la sua preferita è senza dubbio la principessa Anna, Elisabetta non saprebbe affermarlo con altrettanta certezza. La sovrana decide così di incontrare a pranzo ciascuno dei suoi figli: un escamotage del creatore Peter Morgan per indagare a fondo la figura di Elisabetta II come madre.

Qual è il figlio preferito

Ma cosa emerge dai singoli incontri? Il principe Carlo è troppo emotivo, complicato e richiuso in se stesso per i gusti della sovrana. La principessa Anna è troppo focosa e dura. Il principe Edoardo è vendicativo. È solo con l’apparizione del principe Andrea, che atterra baldanzoso a Buckingham Palace in elicottero, che la regina è finalmente in grado di respirare e godersi la compagnia del figlio.

Il principe Andrea

Certo, si crede un privilegiato ed è un po’ dispettoso. “Sono rimasta scioccata“, dice in seguito la regina. “Se non cambia …” aggiunge, sforzandosi di immaginare che effetti possa sortire la combinazione di spavalderia e cattivo giudizio di Andrea. Forse un’allusione del creatore Peter Morgan al coinvolgimento del principe nello scandalo Jeffrey Epstein, che lo ha costretto l’anno scorso a fare un passo indietro dai doveri reali ufficiali. Ma nella serie tv, la giocosità di Andrea è una fuga così piacevole dalla severità di Buckingham Palace che la sovrana chiude un occhio sull’umorismo eccessivo di Andrew e sul suo evidente disprezzo per il protocollo.

Perché Andrea è il preferito

Quando nacque Andrea, quasi 10 anni dopo la nascita della principessa Anna e otto anni dopo l’inizio del suo regno, Elisabetta si era ormai stabilizzata nel ruolo si sovrana e fu in grado di trascorrere più tempo in compagnia del piccolo Andrea. Si racconta che la regina insegnò a Andrew l’alfabeto e come leggere l’ora. Gli leggeva persino le favole della buonanotte: un gesto normale forse tra noi comuni mortali, ma non di certo per la sovrana del Regno Unito. Secondo il Telegraph, “talvolta la regina andava persino a prendere Andrea a scuola con una guardia del corpo e qualche volta guidava da sola“.

Il rituale dei baci

La profonda affezione per il principe Andrea sembra non essere mai cessata. “Ogni volta che la regina sente che Andrew è a Buckingham Palace, gli manda un biglietto scritto a mano e lui va sempre a trovarla“, ha detto un ex aiutante di palazzo a Geoffrey Levy e Richard Kay del Daily Mail. “Se arriva in jeans, allora si cambia subito d’abito. E saluta sempre la ‘mamma allo stesso modo: con un leggero inchino le bacia la mano e poi entrambe le guance. È un piccolo rito che adora“.

La passione per gli elicotteri

L’atterraggio in elicottero, a cui si assiste nel quarto episodio di “The Crown“, è un omaggio alla propensione reale di Andrew per i mezzi di trasporto costosi. Come Edward Klein ha riferito a Vanity Fair in un servizio del 2011, il principe si è guadagnato il soprannome diAir-Miles Andy” dopo “aver preso un elicottero per un pranzo a sole 50 miglia da casa con un costo di quasi $5.000“.

Parole di Linda Pedraglio

Mi chiamo Linda Pedraglio. Sono nata e cresciuta in un piccolo paese vicino al lago di Como, ma, fra studio e lavoro, ho avuto modo di vivere città diverse: l’Erasmus a Helsinki, gli anni dell’università a Milano, il corso di giornalismo a Firenze. Sogno una piccola casa sul lago, piena di libri, che sono il mio affaccio sul mondo, e un orto di pomodori e peperoncini. Attualmente, collaboro con Alanews nella produzione di contenuti per il network Deva Connection, dove mi occupo di donne, salute e benessere, con qualche incursione nel percorso di emancipazione femminile.