Sydney: mamma picchia a morte il figlio di due anni perché non riusciva a camminare

Dall'esame autoptico è emerso che il bambino aveva numerose lesioni interne, tra cui anche il cuore 'lacerato'

Pubblicato da Beatrice Elerdini Martedì 26 febbraio 2019

Sydney: mamma picchia a morte il figlio di due anni perché non riusciva a camminare
Foto: Pixabay

Un bambino di appena due anni è morto: la sua mamma di 27 anni l’ha picchiato ferocemente perché non riusciva a camminare. La donna stava cercando di insegnarli come stare in piedi, ma il piccolo sembrava non farcela, continuava a cadere e così in preda all’ira l’ha riempito di percosse finché l’ha ucciso. La sconcertante vicenda è accaduta a Sidney. Dall’esame autoptico è emerso che il bambino aveva numerose lesioni interne, tra cui anche il cuore ‘lacerato’.

La donna ha ‘colpito ripetutamente con una cintura, un sandalo e una mano aperta il piccolo che non riusciva a stare in piedi’, ha affermato il magistrato sulla base dei racconti del fratellino della vittima. ‘Ha continuato poi a trascinare il bimbo mentre era in fin di vita’. La mamma ha riportato lesioni ai polmoni, al diaframma, all’intestino, alla cistifellea, oltre che al cuore. Inoltre aveva fratture di tre settimane sul cranio, sulla gamba e sulla spalla.

Davanti alla Corte la madre ha dichiarato: ‘Sono nelle mani di Dio ora’ e poi ha aggiunto: ‘Il mio era un bambino felice’. In realtà il piccolo, nella sua breve vita, è stato quasi sempre in affidamento, è poi tornato nelle mani della madre biologica poco prima che si consumasse la tragedia.

La vicenda presenta ancora molti lati oscuri. La madre della piccola vittima e il padre di 34 anni sono stati arrestati ieri e dovranno rispondere rispettivamente di omicidio e occultamento di prove di un reato.

LEGGI ANCHE: Padre picchia il figlio di 5 settimane perché piange troppo: neonato riporta lesioni permanenti