Stupro di gruppo su una bambina poi uccisa: gli 8 accusati giudicati innocenti

Un delitto efferato, una bambina di 8 anni stuprata e assassinata brutalmente. I presunti colpevoli sono stati però giudicati innocenti per assenza di prove, probabilmente insabbiate

Pubblicato da Redazione Lunedì 16 aprile 2018

Stupro di gruppo su una bambina poi uccisa: gli 8 accusati giudicati innocenti
Foto Di Denis Shevyakov/Shutterstock.com

Tutti gli 8 accusati di stupro di gruppo e omicidio avvenuto a Kathua, in India, sono stati giudicati non colpevoli. I presunti stupratori avrebbero rinchiuso una bambina di 8 anni nel tempio di un piccolo villaggio per una settimana, sedandola e abusando di lei sessualmente. La vittima è stata poi assassinata.

Il rapimento, lo stupro e l’omicidio della minorenne fa parte di una strategia accuratamente pianificata per eliminare la comunità nomade che risiede nell’area in cui si è consumato il delitto.

Il custode del tempio è accusato di essere il maggior cospiratore. Insieme a lui, avrebbero preso parte allo stupro un ufficiale di polizia, il nipote minorenne del custode e altri uomini del villaggio.
Secondo l’accusa, altri ufficiali della polizia avrebbero distrutto prove fondamentali nel tentativo di insabbiare la vicenda. La prossima udienza si terrà il 28 aprile.