Stuprata per 9 ore dopo aver rifiutato di fare sesso a tre con una bambina: il racconto shock

Un 55enne è stato condannato per due stupri, uno dei quali avvenuto oltre 20 anni fa e venuto a galla solo grazie alla denuncia della seconda vittima. Una storia dell'orrore che ha segnato per sempre la vita di due donne.

da , il

    Stuprata per 9 ore dopo aver rifiutato di fare sesso a tre con una bambina: il racconto shock

    Stuprata per 9 ore dopo aver rifiutato di fare sesso a tre con una bambina. A proporre l’agghiacciante rendez-vous è stato un 55enne scozzese, condannato dopo la denuncia della sua vittima. Ma l’orrore ha portato i giudici a un retroscena risalente a circa 20 anni fa, mai venuto a galla prima: aveva già violentato una donna, con dinamiche del tutto simili a quelle contestate dalla seconda preda delle sue perversioni.

    La denuncia della donna stuprata per 9 ore

    La 48enne Christina Evans Argent è stata determinante nella condanna di un 55enne, George Cummings, che l’avrebbe stuprata per ore dopo aver visto rifiutata la sua allucinante richiesta.

    Voleva fare sesso a tre con una bambina di 10 anni, ma la donna non avrebbe ceduto a quel disegno criminale finendo per essere violentata senza sosta per 9 ore.

    Un incubo che, però, ha portato all’emersione di un altro fatto violento, accaduto ben 23 anni fa e sfuggito al fuoco investigativo.

    Il 55enne è ritenuto l’autore di un precedente stupro, avvenuto nel 1992, ai danni di una 47enne. Un episodio mai venuto a galla prima che la seconda vittima denunciasse il suo spietato aguzzino.

    Dall’incontro virtuale all’incubo reale: la vittima si è fidata di Cummings

    Nel 2016, stessa storia e stessa agghiacciante dinamica: a finire nella rete del 55enne è stata proprio la Argent, che lo avrebbe conosciuto prima su un sito di incontri, per poi dare credito a quella immagine di uomo perbene che l’ha fatta cadere nella claustrofobica trappola del predatore sessuale.

    Ignara del torbido passato del partner, la donna avrebbe deciso di incontrarlo in un appartamento a Oban, in Scozia. Quello sarebbe stato l’inizio di una folle ondata di abusi perpetrati per ore.

    La cronaca di due crimini a distanza di 23 anni

    La High Court di Glasgow ha condannato George Cummings per entrambi i reati sessuali. Due stupri avvenuti a distanza di 23 anni uno dall’altro, ma che potrebbero essere soltanto i poli di un excursus criminale ben più ampio. Potrebbero esserci molti altri stupri mai emersi, e altrettante vittime.

    Sulla scia di questa paura, la donna che ha subito lo stupro nel 2016 ha deciso di raccontare tutto pubblicamente, al fine di invitare eventuali altre protagoniste a denunciare il 55enne.

    Il primo stupro di cui si ha nota, quello del 1992, sarebbe avvenuto in un appartamento di Langbank, nel Renfrewshire. secondo un ‘rito’ identico al secondo.

    Cummings, infatti, avrebbe drogato la prima vittima con un mix di anfetamine e cocaina, mentre la Argent sarebbe stata stordita con un’altra sostanza diluita nel vino.

    La proposta di fare sesso con una minore

    Ad aggravare ulteriormente la posizione dell’imputato è stata la testimonianza della 48enne, che ha descritto una particolare richiesta dello stupratore, il cui rigetto avrebbe scatenato la sua furia: Cummings, secondo la donna, voleva consumare un rapporto sessuale a tre con una bambina di 10 anni.