Stupra e uccide una bambina di 4 anni: era la figlia del suo ex capo

“Voglio che muoia, dovete impiccarlo” così ha reagito un padre alla scoperta della violenza sessuale e della morte della figlia di soli 4 anni. A compiere il terribile gesto un ex dipendente dell'uomo che ha lavorato per lui per ben 9 anni.

Pubblicato da Redazione Mercoledì 6 giugno 2018

Stupra e uccide una bambina di 4 anni: era la figlia del suo ex capo
Foto di Vasileios Karafillidis/Shutterstock.com

Ha adescato la piccola nel negozio di dolciumi del padre per poi portarla a casa sua violentarla, ucciderla e nasconderla. Succede ad Asaoti, a 40 miglia da Nuova Delhi, dove un uomo di 24 anni è stato arrestato per le terribili atrocità inflitte alla piccola.

L’uomo, che al momento della scompara della piccola si era anche offerto di aiutare a cercarla, è un ex dipendente del padre della vittima: il 24enna ha lavorato per ben 9 anni insieme al papà della giovanissima vittima.

Secondo quanto ricostruito, e ripreso dalle telecamere del villaggio, l’uomo si è allontanato mano nella mano con la bimba dal negozio di dolciumi, dove aveva precedentemente lavorato.

Dopo la violenza e l’uccisione della piccola, sembra che l’uomo abbia nasconto il cadavera della bimba in un contenitore all’interno della casa dove viveva con la madre. Per poi offrrisi volontario per cercarla dopo la denuncia da parte dei genitori.

Un vicino di casa ha però avvisato gli inquirenti di aver visto il ragazzo camminare con la bambina. Ed è in questo modo che è stata scoperta l’agghiacciante vicenda.

L’autopsia ha poi rilevato tracce di violenza sul corpicino della piccola.

“Voglio che muoia, dovete impiccarlo” queste le parole del padre della bambina.