Sposa l’amico della madre più vecchio di 28 anni: “È l’uomo della mia vita”

Pubblicato da Lorena Cacace Lunedì 5 novembre 2018

Sposa l’amico della madre più vecchio di 28 anni: “È l’uomo della mia vita”
Beth e Andy in un momento del programma Age Gap Love

Beth Telford aveva solo 16 anni quando ha conosciuto Andy, un amico della madre di 28 anni più grande, innamorandosene al punto da sposarlo e renderlo padre di due figli. La coppia, originaria di Llandudno, nel Galles del Nord, ha raccontato in esclusiva la sua storia al programma di Channel 5 “Age Gap Love”. “Abbiamo pagato un prezzo molto alto per il nostro amore”, ha spiegato Beth al programma. I due infatti hanno dovuto lasciare la loro cittadina d’origine e trasferirsi nel Lancashire, in Inghilterra, perché la famiglia di lei non accettava la relazione con un uomo così grande. Andy è stato inoltre bersaglio di invettive e minacce, trovando la sua auto imbrattata con la scritta “pedofilo”. Ora i due sono felicemente sposati e genitori di due maschietti e vorrebbero tornare a casa.

La coppia si è conosciuta quando Beth era minorenne ed Andy, autista di bus e addetto alla rimozione, era un amico della madre. È stata lei, dicono, a fare il primo passo: a 16 anni, racconta la giovane, ha deciso di portare la loro amicizia speciale a un grado più alto, diventando la compagna prima e la moglie poi.

“È l’uomo della mia vita”, dice ridacchiando Beth del marito. La differenza d’età non è mai stato un problema per lei. “È come essere sposati con un grande orsacchiotto tenero”, confessa.

“Per me è stato un privilegio e un onore quando mi ha chiesto di uscire”, svela Andy che non si è tirato indietro e ha deciso di vivere il loro amore anche davanti alle difficoltà di stare in un piccolo paese.

Quando però le cose sono diventati troppo difficili i due si sono trasferiti e hanno coronato la loro relazione con il matrimonio e due bambini, Timmy e Conwy.

Ora il loro desiderio è ritornare a casa, in Galles, la terra a cui sentono di appartenere e dove vorrebbero fare crescere i figli. “Siamo una coppia normale e come tale vorremo essere trattati”, ribadiscono.