Sparatoria in Texas: nel mirino del killer una ragazza che lo aveva rifiutato

'Continuava a farle delle avances, che lei ripetutamente rifiutava', ha spiegato la madre di Shana Fisher al Los Angeles Time.

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 21 maggio 2018

Sparatoria in Texas: nel mirino del killer una ragazza che lo aveva rifiutato
Sparatoria in Texas / ansa

Si chiama Dimitrios Pagourtzis, il killer 17enne che ha aperto il fuoco in una scuola superiore di Santa Fe in Texas, lo scorso 18 maggio, provocando dieci morti. Secondo quanto riportato dalla Cnn, il giovane ha raccontato agli inquirenti che ha scelto volutamente di non uccidere le persone che gli piacevano, affinché potessero raccontare la strage. Tra le persone prese di mira invece ci sarebbe una ragazza che poco tempo prima aveva rifiutato le sue avances.

Shana Fisher aveva raccontato a sua madre che Dimitrios Pagourtzis l’aveva cercata ripetutamente. ‘Continuava a farle delle avances, che lei ogni volta rifiutava’, ha spiegato Sadie Rodriguez al Los Angeles Times: ‘A ogni rifiuto diventava sempre più aggressivo’.

La madre della giovane rimasta uccisa ha poi aggiunto: ‘Mia figlia a un certo punto si è alzata in piedi di fronte a lui e lo ha messo in imbarazzo davanti a tutta la classe. Una settimana dopo ha aperto il fuoco su tutti quelli che non gli piacevano’, ha concluso la madre.

La sparatoria nella scuola superiore di Santa Fe in Texas, conta tra i morti oltre a Shana Fisher: Glenda Perkins e Cynthia Tisdale, Kimberly Vaughan, Angelique Ramirez, Christian Riley Garcia, Jared Black, Christopher Jake Stone, Aaron Kyle McLeod e lo studente pakistano Sabika Sheikh.