Si suicida in casa a 10 anni: il bimbo era tormentato dai bulli

La vittima conviveva con una malattia per cui si era reso necessario un intervento di colostomia che lo vedeva costretto a usare una sacca. Si sarebbe tolto la vita perché perseguitato da alcuni ragazzini che avevano scoperto il suo 'segreto'.

Pubblicato da Giovanna Tedde Mercoledì 23 gennaio 2019

Si suicida in casa a 10 anni: il bimbo era tormentato dai bulli
Foto: Pixabay

Ha deciso di farla finita dopo aver sperimentato l’abisso del bullismo. Vittima un bambino di 10 anni, che si è suicidato in Kentucky. Secondo quanto ricostruito durante le indagini, sarebbe stato preso di mira da un gruppo di ragazzini a causa di un problema fisico. Tormentato sino allo sfinimento, si è tolto la vita.

Vittima di bullismo si uccide a 10 anni

Seven Bridges aveva soltanto 10 anni e frequentava la 5^ elementare a Louisville, città del Kentucky.

Alle sue spalle un difficile recupero dopo un intervento di colostomia che lo aveva costretto ad avere una sacca. Davanti a sé la furia cieca dei bulli, un presente fatto di violenze e solitudine.

A raccontare il suo dramma è stata la madre, Tami Charles, che ha trovato il cadavere del figlio. Mesi fa, la donna aveva diffuso un video sui social per denunciare i gravi atti di bullismo di cui il bimbo era vittima.

Un gruppo di minorenni, scoperta la patologia del piccolo, avrebbe intrapreso una costante attività persecutoria, culminata nel progressivo isolamento e nel suicidio.

La scuola ha avviato un’indagine interna, che servirà anche a intercettare simili episodi che spesso restano confinati in una realtà sommersa.

LEGGI ANCHE: Vittima di bullismo tenta il suicidio a 10 anni