Shitzu sbranato da due molossoidi per salvare i suoi padroni

Davide contro Golia: Joe, un piccolo shitzu di soli tre anni, ha sfidato due cani di grande taglia per salvare i suoi padroni. Il cagnolino, grande poco più di un gatto, non ha esitato un minuto e ha sacrificato la propria vita per difendere quella della padrona e del figlio di 14 anni.

Pubblicato da Redazione Mercoledì 2 maggio 2018

Shitzu sbranato da due molossoidi per salvare i suoi padroni
Joe, lo shitzu eroe

Si chiamava Joe il piccolo Shitzu di soli tre anni, diventano un vero e proprio eroe sacrificando la sua vita per difendere quella dei suoi padroni. Succede in una villetta a Sirtori, nella Brianza Lecchese, dove il cagnolino ha affrontato due molossoidi, un boxer e un pitbull, che dopo aver scavato sotto la recinzione di casa si stavano scagliando contro la famiglia del cagnolino.

A raccontare l’episodio Enrico Nocera, proprietario del piccolo Joe, che vive nella villetta Sirtori insieme alla moglie e ai figli di 14 e 4 anni. Secondo quanto raccontato, i fatti accaduti lo scorso venerdì, hanno lasciato tutti senza parole e visibilmente sotto choc.

I due cani di grossa taglia sono riusciti a scavare sotto la recinzione che divideva due case e a intrufolarsi all’interno del giardino della famiglia Nocera, Il piccolo Joe, capito il pericolo dei due molossoidi che stano per aggredire mamma e figlio, non ha esitato un secondo e si è subito messo davanti ai due padroni consentendogli di recuperare qualche minuto e ritrovare rifugio in casa. Purtroppo per il cagnolino non c’è stato nulla da fare.

I due molossoidi, come riferito dallo stesso padrone delle Shitzu, avevano già dimostrato segni di aggressività ma nulla era stato fatto in passato. Per fermare i due cani, un pitbull e un boxer, sono dovuti intervenire i veterinari dell’Ats.

La famiglia ha giustamente sporto denuncia ai Carabinieri nella speranza che venga fatta giustizia.