Chi è Serena Cappello, la moglie di Mario Draghi

Di lei si sa pochissimo, perché è una grande amante della privacy. Da qualche giorno, però, è diventata la "first lady" italiana: ecco chi è Serena Cappello

serena cappello Mario Draghi

Foto Getty Images | Giorgio Cosulich

Definire Maria Serena Cappello “la moglie di Mario Draghi” è estremamente riduttivo. Serenella, come la chiamano gli amici, è nata a Padova il 28 luglio 1947 ed è discendente di Bianca Cappello, moglie del Granduca di Toscana Francesco de’ Medici Cappello. Non ha solo nobili origini, però, è anche un’intellettuale esperta di letteratura inglese e una grande amante della privacy.

L’incontro tra Serena Cappello e Mario Draghi

La coppia si è conosciuta sulle rive del Brenta, dove la famiglia Draghi trascorreva le vacanze, nonostante lui all’epoca dell’incontro fosse già orfano. La provincia veneziana fu teatro del giovane amore tra Mario e Serena.

I due si sono sposati nel 1973. Si sono traferiti a Roma, nonostante amino la vita di campagna, tanto da trascorrere la maggior parte del tempo in Umbria, a Città della Pieve.

I figli e l’amore per l’Umbria

Proprio a Città della Pieve si è sposato nel 2011 il secondogenito, Giacomo Draghi (laureato alla Bocconi di Milano, ora manager per una società londinese). La primogenita è invece, Federica Draghi, laureata in biologia e dirigente di una multinazionale di biotecnologie.

L’amore per la riservatezza di Serena Cappello

Non ama affatto le attenzioni, Serena Cappello, né tantomeno stare sotto i riflettori. La sua idea di privacy, infatti, corrisponde proprio alla vita umbra: anonimato e grandi spazi aperti. 

Tolti gli eventi e le cerimonie ufficiali, Serena Cappello non appare al fianco del marito Mario Draghi, mantenendo il più stretto riserbo sulla propria vita privata.

Quella volta in cui Draghi disse “ne sa più di me”

Fu proprio durante uno di questi eventi ufficiali obbligati, la cerimonia di congedo del marito dalla Banca centrale europea, che Mario Draghi riconobbe alla moglie Serena Cappello la sua posizione di assoluta superiorità. Di fronte a Capi di Stato, governanti e giornalisti, l’attuale presidente del Congilio, interrogato sulla possibilità di una corsa per la presidenza della Repubblica del 2022, rispose: «Chiedete a mia moglie, ne sa più di me».

Parole di Elena Pavin

Mi chiamo Elena Pavin, classe 1994, ho conseguito il diploma artistico solo prima di scoprire di non voler fare l’architetto né la designer. Così ho cambiato radicalmente i miei piani: all’Università di Milano-Bicocca ho studiato giapponese e mi sono laureata in Comunicazione interculturale, ho terminato i miei studi diplomandomi alla Scuola di Giornalismo. Amante dell’arte, incuriosita dalle tendenze, fanatica dell’enogastronomia (tanto da decidere di diventare sommelier). Nel 2020 ho iniziato a collaborare con Alanews e Deva Connection