Selfie mortale dal 27esimo piano: mamma di 27 anni si schianta al suolo

I paramedici sono intervenuti con la massiva tempestività, ma per Sandra non c'è stato nulla da fare

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 15 ottobre 2018

Selfie mortale dal 27esimo piano: mamma di 27 anni si schianta al suolo
Foto: Pixabay

Quando il selfie diventa estremo la vita può finire in un minuto. E’ quello che è successo a Sandra Manuela Da Costa Macedo, una 27enne portoghese, madre di due bambini. E’ morta nel tentativo di scattarsi un selfie seduta sulla ringhiera del balcone di un appartamento collocato al ventisettesimo piano di un palazzo di Panama City. In un video shock circolante in rete, si vede la giovane donna nativa di Aves, che cerca di sistemare il selfie stick, mentre alcuni operai di un cantiere vicino le urlano di scendere. Il vento ha impedito a Sandra di sentirli e un attimo dopo è precipitata nel vuoto.

Secondo le prime ricostruzioni delle Forze dell’Ordine, sarebbe stata proprio una forte raffica di vento a far precipitare al suolo la 27enne. I soccorritori sono immediatamente sopraggiunti presso l’edificio chiamato ‘la Torre di Luxor’ situato a El Cangrejo, un quartiere popolare di Panama City. Purtroppo però Sandra era già morta.

La giovane madre con buona probabilità non aveva nemmeno sentito gli operai che le stavano intimando di scendere dalla ringhiera. E’ bastato un attimo e la sua vita è stata stroncata. A seguito della tragedia, i Vigili del Fuoco di Panama hanno pubblicato un appello su Twitter: ‘Non rischiare la vita per un selfie. È più importante perdere un minuto della tua vita che la vita in un minuto’.

Capita anche di morire cadendo dal balcone, nel tentativo di uccidere le cimici. E’ successo ieri a Padova.