I migliori siti e negozi dove acquistare capi e accessori second hand

Da Vestiaire Collective a Depop, sono tantissimi gli ecommerce e i negozi dove acquistare capi e accessori second hand. Ecco quali sono i migliori

I migliori siti e negozi dove acquistare capi e accessori second hand

Pexels | Burst

Se il vintage è tornato prepotentemente di moda, anche il second hand non scherza.
ThredUp, il più grande negozio dell’usato online al mondo, ha recentemente pubblicato il “2020 Resale Report”, nel quale viene illustrato come comprare abiti appartenuti ad altri sia ormai di tendenza, soprattutto tra i millennials e la Generazione Z.

A partire dal risparmio, comprare second hand vuol dire anche far del bene all’ambiente e soprattutto aumentare le possibilità di avere uno stile davvero unico.

I luoghi, fisici e non, dove acquistare abiti e accessori di seconda mano sono diversi. Ecco quindi quali sono gli store ed ecommerce dove acquistare il tuo prossimo vestito second hand preferito.

Rebelle

Quelli di Rebelle, si legge sul loro sito, “vogliono trovare una casa ai tuoi articoli tanto amati”. La piattaforma online permette infatti di vendere e acquistare borse e abiti firmati.

I capi possono essere venduti in autonomia dall’utente che però può anche optare per il servizio di concierge. Scegliendo questa opzione sarà il sito stesso a gestire l’intero processo di vendita, dalle fotografie alla spedizione. Tutto ciò che troverete su Rebelle avrà inoltre passato un’accurata selezione per garantire le buone condizioni e l’autenticità.

Vestiaire Collective, dove trovare second hand di lusso

Vestiare Collective, fondato nel 2009 in Francia, è tra i primi marketplace di second hand ed è anche tra i più amati, con oltre 8 milioni di membri. Sul sito potrete trovare una vastissima scelta di capi e accessori, dai cappotti ai jeans, dai biker boots alle snearkers. Il catalogo dell’ecommerce vanta infatti oltre 900mila articoli di brand iconici come Chanel, Gucci e Louis Vuitton.

Humana Vintage e Second Hand

I negozi di Humana, organizzazione umanitaria politicamente indipendente e laica, si trovano a Milano, Roma e Torino. Qui potrete trovare capi vintage e second hand a prezzi contenuti e farete anche del bene, perché i guadagni permetteranno all’organizzazione di finanziare e garantire continuità ai progetti sociali e ambientali nel Sud del mondo e nelle attività in Italia.

Se siete delle amanti dei capi dagli anni ’60 ai ’90, Humana Vintage e Second Hand fanno decisamente al caso vostro.

Asos Marketplace

Sì, il noto sito britannico di moda e cosmesi ha anche un marketplace. Dedicato alla moda vintage, ospita oltre 900 brand indipendenti e propone una scelta variegata di pezzi vintage precedenti agli anni 2000 e provenienti da oltre 50 paesi.

Depop, dal secondo hand agli stilisti emergenti

Il motto di Depop è “Compra, vendi, scopri e convidivi”. Sull’applicazione, nata nel 2011 e disponibile sia per Ios che Android, gli utenti hanno la possibilità di vendere vestiti e accessori di seconda mano, ma anche di promuovere le loro creazioni hand made.

Dal suo lancio ad oggi Depop ha conquistato 13 milioni di utenti in tutto il mondo. Tra i desiderosi di acquistare in modo più sostenibile, e soprattutto risparmiando, troviamo anche tantissimi stilisti emergenti che utilizzano la piattaforma per vendere le loro creazioni.