Scopre il fidanzato su Tinder e lo aggredisce con una spada da samurai: ‘Volevo ucciderlo’

Il giovane si è ritrovato con diverse dita mozzate, un piede ridotto all'osso e numerose ecchimosi sul collo. Dopo diversi interventi può dirsi fuori pericolo

Pubblicato da Beatrice Elerdini Lunedì 4 febbraio 2019

Scopre il fidanzato su Tinder e lo aggredisce con una spada da samurai: ‘Volevo ucciderlo’
Foto: Pixabay

Travolta da una gelosia incontenibile, Emily Javier, 31 anni, ha acquistato una spada da samurai e poi l’ha utilizzata per colpire a morte il suo fidanzato. Il giovane 30enne, Alex Lovell, ha compiuto un gesto imperdonabile: si è iscritto su Tinder, un sito di incontri. Ora la donna, di Washington, nonostante abbia confessato le sue colpe, rischia fino a 20 anni di carcere. 

Dopo l’aggressione, il 30enne era ridotto in fin di vita. E’ stato trasportato d’urgenza in ospedale, dove i medici sono riusciti a salvarlo. Si è ritrovato con l’indice, il medio e l’anulare quasi completamente mozzati alla base, il piede destro tagliato fino all’osso e così anche il polso destro. E’ stato poi colpito al torace e sul collo ha riportato profonde ecchimosi. Il ragazzo ha dovuto subire numerosi interventi e dopo diversi mesi di fisioterapia intensiva finalmente ora può dirsi fuori pericolo.

‘Stavo provando ad ucciderlo, perché non è stato onesto’, ha spiegato Emily. Quando si è accorta che il suo fidanzato la stava tradendo con altre donne in chat ha letteralmente perso il senno. Durante il processo la donna, oltre ad ammettere la propria responsabilità, ha spiegato di aver scoperto il torto subito dal fidanzato e di aver deciso di acquistare la spada. Ha atteso che tornasse a casa e poi l’ha colpito senza freni.

Nei prossimi giorni la Corte emetterà il verdetto di condanna definitivo a carico della donna.

LEGGI ANCHE: Sassari, 14enne accoltella il compagno della madre per difenderla